Juventus, il Manchester United non molla la presa: nuovo assalto a Cristiano Ronaldo, il portoghese chiede almeno 20 milioni

Il futuro di Cristiano Ronaldo è ancora tutto da decidere, non è da escludere un ritorno del portoghese al Manchester United

In casa Juventus continua a tenere banco il futuro di Cristiano Ronaldo. La stagione del portoghese è stata di alti e bassi, l’inizio di campionato è stato molto positivo poi un netto calo dal punto di vista della motivazioni e delle prestazioni. Il rendimento della squadra di Andrea Pirlo non è stato all’altezza delle aspettative, in campionato l’obiettivo massimo è quello di conquistare la qualificazione in Champions League: è tutto aperto anche per il secondo posto ma il serio rischio è anche quello di uscire dalle prime quattro della classifica. Il fallimento della Superlega ha aumentato la tensione nel presidente Andrea Agnelli ed i prossimi mesi si preannunciano caldissimi.

Juventus, la Serie A contro Agnelli: i club pronti a chiedere i danni

Il futuro di Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

Cristiano Ronaldo non è sicuramente soddisfatto della stagione della Juventus, in campionato ma soprattutto in Champions League. Il portoghese si sente in grado di poter fare ancora la differenza e di vincere trofei importanti e l’addio al termine della stagione non è completamente da escludere, molto dipenderà dalle offerte. Ronaldo è sembrato sottotono nelle ultime partite, principalmente per una questione motivazionale più che tecnica. Il suo desiderio è quello di tornare al Real Madrid, ma Florentino Perez ha chiuso la porta. La trattativa più calda è quella con il Manchester United, anche in questo caso sarebbe un ritorno. I Red Devils avrebbero offerto 17 milioni di ingaggio, cifra ancora troppo bassa. Cr7 percepisce 30 milioni di euro e non vorrebbe scendere sotto i 20. La trattativa è destinata ad entrare nel vivo nelle prossime settimane.

Juventus, rivoluzione totale: “i sostituti di Agnelli e Pirlo ed il ritorno delle bandiere: da Del Piero a Trezeguet”

Juventus, spopola l’Hashtag AgnelliOut: “dimettiti, non abbiamo più credibilità”