Juventus, l’avvocato di Suarez smentisce Agnelli: “fu Paratici a cercarci, c’era l’accordo”

L'avvocato di Suarez è uscito allo scoperto sul caso che riguarda l'attaccante. Smentita la versione della Juventus

E’ sempre più giallo sul caso Suarez che riguarda anche la Juventus. Nel corso dell’udienza, Andrea Agnelli aveva rivelato che l’attaccante ex Barcellona si era proposto per un trasferimento in Italia, in bianconero. Ivan Zaldua, l’avvocato dell’uruguaiano ha però smentito questa versione: “Il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici ha contattato direttamente Suarez. Successivamente ha contattato me per iniziare la trattativa e da lì in poi ho avuto molte conversazioni con il signor Paratici”. 

Poi l’avvocato ha svelato tutti i dettagli della trattativa: “Ci siamo scambiati la prima mail il 29 agosto con la proposta contrattuale con i termini economici dell’ingaggio e dei bonus e successivamente abbiamo raggiunto un accordo biennale con la possibilità che le parti potessero rescindere il contratto alla fine della prima stagione pagando una clausola di un milione di euro”. 

Juventus, Agnelli fa fuori Paratici: è caccia al sostituto, da una soluzione romantica ad un ritorno

Dopo l’accordo la Juventus si è resa conto delle difficoltà di concludere la trattativa, a causa della mancanza del passaporto. Nel frattempo l’attaccante svolge in fretta e furia l’esame, ma per una questione di tempi la Juve ha successivamente deciso di abbandonare la pista.

Juventus, ancora guai per Cristiano Ronaldo: Kathryn Mayorga chiede 56 milioni di sterline di risarcimento