Juventus, le mosse di mercato: la pista italiana, il sogno ed il ritorno in attacco

Il calciomercato della Juventus è destinato ad entrare nel vivo. Tutte le mosse del club bianconero per la sessione estiva

La Juventus pensa al presente con l’obiettivo di concludere la stagione al secondo posto in campionato e vincere la Coppa Italia, nel complesso il rendimento non è stato all’altezza. La dirigenza ha deciso di iniziare un nuovo progetto con una squadra giovane ed un allenatore alla prima esperienza, il percorso può essere considerato deludente. La prossima stagione sarà quella della verità, la Juventus non può permettersi di fallire ancora e soprattutto in Champions League dovrà raggiungere un traguardo più prestigioso. Sono in corso valutazioni sulla rosa, l’intenzione sembra quella di attuare una mezza rivoluzione. Sono previsti innesti in tutti i reparti e qualche cessione eccellente è stata già programmata.

“Cristiano Ronaldo è stufo della Juventus”, dalla Spagna lanciano la notizia della possibile rottura

Le mosse di calciomercato della Juventus

Sassuolo Verona
Locatelli (Foto di Serena Campanini / Ansa)

In difesa l’intenzione è sicuramente quella di intervenire considerando il probabile addio di Giorgio Chiellini. La squadra può già contare sulla sicurezza de Ligt e su Bonucci, previsto l’arrivo di un altro calciatore giovane ma in grado di essere gettato subito nella mischia. Le operazioni più importanti sono previste a centrocampo. La Juventus ha intenzione di puntare tutto su Locatelli, i contatti con il Sassuolo sono continui e la fumata bianca è molto probabile. L’ex Milan ha dimostrato di essere uno dei migliori talenti italiani ed i bianconeri sono pronti a fare follie. Poi l’assalto ad una mezzala, il sogno porta a Houssem Aouar, calciatore del Lione: la concorrenza è elevata ma la Juventus può giocarsi carte importanti. Infine l’attacco, tutto ruoterà sul futuro di Cristiano Ronaldo. Si proverà il tutto per tutto per convincere Aguero e si potrebbe pensare ad una staffetta con Kean, i bianconeri sono in contatto per il ritorno del classe 2000.

Serie A, la corsa Champions League: le prime 7 non sbagliano, Atalanta-Juventus può decidere tanto. Il calendario a confronto