Inter, è polemica sugli assembramenti di Piazza Duomo: “impossibile sanzionare tutti”

E' scoppiata la polemica in seguito agli assembramenti di Piazza Duomo, sono arrivate tantissime reazioni sui tifosi dell'Inter

Sono scoppiate le polemiche in seguito agli assembramenti che si sono verificati in Piazza Duomo a Milano, i tifosi dell’Inter hanno festeggiato la vittoria del 19esimo scudetto. “Non possiamo assolutamente permetterci queste immagini, vanno evitati gli assembramenti anche se la gioia si può comprendere. Ma deve prevalere il senso di responsabilità e rispettare i 121mila morti che abbiamo avuto in Italia”. Sono le dichiarazioni del coordinatore del Cts Franco Locatelli con riferimento ai festeggiamenti dei tifosi dell’Inter.

“Credo sia riassumibile attraverso gli indici epidemiologi: i casi di Covid sono scesi a 148 ogni 100mila persone, ma la circolazione virale non può essere ancora sottovalutata. C’è un miglioramento ma non può esserci rilassamento rispetto ai nostri comportamenti”, ha concluso a Sky.

Le polemiche sulle sanzioni

festa Inter
Foto di Mourad Balti Touati / Ansa

Sull’argomento ha deciso di intervenire anche Melania Rizzoli, assessore regionale della Lombardia ai microfoni di Agorà: “ci aspettiamo tra 15 giorni un aumento dei contagi: un assembramento così massivo e importante è davvero preoccupante, tanto più in un periodo così delicato. I controlli? C’erano, ma era impossibile sanzionare 30 mila persone”. Preoccupato anche il virologo Pregliasco: “gli effetti si vedranno tra 14 giorni, da metà maggio in poi: temo che ci sarà un incremento dei casi, non una nuova ondata ma un’onda di risalita. La speranza è che la vaccinazione dei più fragili possa riequilibrare la situazione, così come confidiamo in condizioni meteo più favorevoli, con più tempo trascorso all’esterno”.

Inter, assembramenti a Piazza Duomo: delirio dei tifosi per la vittoria dello scudetto [FOTO e VIDEO]