Milan, duro confronto Donnarumma-ultras: “o rinnovi o non giochi contro la Juve”

E' andato in scena un confronto a Milanello tra gli ultras ed il portiere Donnarumma. I dettagli sulla situazione in casa Milan

Il Milan ha conquistato tre punti importantissimi per la classifica nel match della 34esima giornata del campionato di Serie A: 2-0 il risultato finale contro il Benevento grazie alle reti messe a segno da Calhanoglu e Theo Hernandez, ma a tenere banco è anche il caso Donnarumma. La squadra di Stefano Pioli è riuscita a riprendere la corsa verso la qualificazione in Champions League, l’obiettivo che sembrava praticamente certo si è complicato terribilmente nelle ultime partite. Sarà una corsa bellissima per gli ultimi tre posti a disposizione, l’Inter è già certa di partecipare alla prossima edizione.

Il caso Donnarumma al Milan

Donnarumma
Donnarumma (Foto di Matteo Bazzi / Ansa )

Il Milan deve fare i conti con il caso Donnarumma. Poco prima della partita contro il Benevento è andato in scena un duro confronto tra gli ultras ed il portiere rossonero. L’estremo difensore aveva inizialmente rifiutato il faccia a faccia, ma poi per motivi di ordine pubblico ha accettato l”invito’. Secondo quanto emerso gli ultras avrebbero chiesto di non giocare contro la Juventus in caso di mancato rinnovo del contratto. Donnarumma ha tranquillizzato i tifosi sulla volontà di voler rimanere al Milan e di non aver raggiunto alcun accordo con la Juventus. Infine gli hanno chiesto di diventare il Totti rossonero, ovvero quello di sposare il progetto del Milan per tutta la vita.

Milan, assalto a De Paul: offerta con contropartita all’Udinese