Remko Pasveer, il portiere che si ritrovò con un dente di Mertens conficcato in testa

Si rinnova il classico appuntamento con la nostra rubrica "L'uomo del giorno". Protagonista di oggi è Remko Pasveer, o meglio il dente di Mertens

CalcioWeb

Parliamo oggi di un calciatore, diranno subito i lettori. E no, avete sbagliato. Parliamo oggi di un dente. Perdonateci se abbiamo voluto aprire parafrasando liberamente Collodi e il suo ‘Pinocchio’. Ma era proprio il caso visto che il protagonista della storia di oggi è un oggetto inanimato. Non un ciocco di legno ma un dente di Dries Mertens. Al De Kuip di Rotterdam, nella finale di Coppa d’Olanda del 2012 PSV Eindhoven-Heracles Almelo, su un lungo lancio di Erik Pieters il belga, oggi al Napoli, si infilò tra portiere e difensori e segnò di testa il 2-0, ma fu, diciamo così, ‘alleggerito’ di due denti. Cose che accadono nel calcio. Ma la cosa curiosa è che Mertens fu costretto a rimettere i denti e che, a distanza di tre settimane, il portiere dell’Heracles Remko Pasveer si accorse che un pezzo di uno dei due denti di Mertens gli era rimasto conficcato in testa.

Condividi