Roma, le voci sull’esonero immediato di Fonseca: il club giallorosso smentisce, ma ufficializza l’addio al termine della stagione

La stagione della Roma è sempre più deludente, l'allenatore Fonseca rischia l'esonero immediato. Il nome in pole per il traghettatore

La stagione della Roma è sempre più deludente. I giallorossi sono praticamente fuori dall’Europa League ed in campionato il rendimento non è stato all’altezza. In Serie A la squadra di Fonseca occupa la settima posizione e deve stare attenta dall’assalto del Sassuolo. Si sta per concludere una delle stagioni più brutte per la Roma, le premesse di inizio stagione non sono state rispettate, addirittura la squadra è stata anche in lotta per lo scudetto poi il crollo in classifica. Fonseca ha dimostrato di essere un buon allenatore, ma le ultime settimane sono state da dimenticare. Il rapporto con la squadra non è più idilliaco ed il portoghese è finito nel mirino per l’atteggiamento troppo offensivo in occasione dell’andata di semifinale contro il Manchester United, in particolar modo sul risultato di 1-2.

La panchina della Roma

Fonseca
Foto di Peter Powell / Ansa

Al termine della stagione Fonseca saluterà certamente la Roma, ma l’addio potrebbe verificarsi a stagione in corso. E’ andato in scena un incontro tra l’allenatore e la dirigenza, la Roma si aspetta una reazione già dalle prossime partite. Non saranno concesse altre figuracce contro i Red Devils, la squadra dovrà dimostrare carattere. Iniziano a circolare tanti nomi sul possibile traghettatore fino al termine della stagione: la soluzione più probabile porta a Fabrizio Piccareta tecnico dell’Under 17. Nel corso della sua carriera si è messo in mostra anche all’estero grazie ad alcune esperienze in Inghilterra, Portogallo e Finlandia. L’occasione di allenare la Roma sarebbe veramente ghiotta.

AGGIORNAMENTO: 

Con un comunicato la Roma ha ufficializzato l’addio di Fonseca al termine della stagione.

“A nome di tutti all’AS Roma, vorremmo ringraziare Paulo Fonseca per il duro lavoro e la leadership dimostrati durante questi due anni”, ha dichiarato Dan Friedkin, presidente del Club. “Paulo ha guidato la squadra attraverso diverse sfide, incluse la pandemia da Covid e un cambio di proprietà, e lo ha fatto con generosità, correttezza e grande carattere. Gli auguriamo tutto il meglio per i suoi impegni futuri e siamo certi che rappresenterà un fantastico valore aggiunto ovunque andrà”.

Tiago Pinto, General Manager dell’Area Sportiva, ha aggiunto: “Vorrei ringraziare Paulo per il lavoro svolto al Club nelle ultime due stagioni”.

“Anche se i risultati non sono sempre emersi sul campo, siamo consapevoli dei diversi elementi positivi che ci ha lasciato e che continueranno ad aiutarci nella nostra crescita, come i tanti giovani di talento che ha incoraggiato e migliorato e i nostri progressi in Europa League in questa stagione. Alla Roma stiamo cercando di costruire un percorso verso il successo e sono sicuro che Paulo abbia svolto il suo ruolo in questo processo”.

Fonseca ha firmato un contratto biennale con i giallorossi nell’estate 2019, subentrando dallo Shakhtar Donetsk, dove ha conquistato Coppa e Campionato in ognuna delle tre stagioni in cui ha guidato il club ucraino.

In precedenza, aveva allenato Pacos Ferreira, Braga e Porto. “In questi due anni abbiamo vissuto alti e bassi, ma ho dato sempre il massimo per questo Club e per questa città, che mi ha accolto benissimo”, ha dichiarato Paulo Fonseca. “Voglio ringraziare tutti i tifosi della Roma, le persone che lavorano con noi a Trigoria, i giocatori, coloro che ci hanno sostenuto in questo percorso, in particolare Dan e Ryan Friedkin per il loro supporto continuo da quando sono arrivati e Tiago Pinto, un eccellente professionista, a cui auguro il meglio nel suo percorso in questo club. Abbiamo ancora partite molto importanti da vincere in questa stagione e daremo il massimo come sempre. Grazie Roma”.

Paulo e il suo staff tecnico continueranno a guidare la Prima Squadra fino alla fine della stagione in corso.

Roma, paura per Ubaldo Righetti: è ricoverato dopo un malore