L’Inter sfiora la figuraccia, poi ribalta il Parma: in Coppa Italia decide Acerbi

L'Inter conferma i problemi: il successo in Coppa Italia contro il Parma è arrivato ai tempi supplementari

CalcioWeb

L’Inter conferma le difficoltà, è scattato un altro campanello d’allarme per l’allenatore Simone Inzaghi. I nerazzurri sono reduci dal pareggio in campionato contro il Monza, la situazione di classifica non è positiva e l’obiettivo scudetto rischia di sfumare. E’ andata in scena la partita degli ottavi di finale di Coppa Italia, di fronte una squadra di Serie B: il Parma.

La gara è stata più complicata del previsto, l’Inter ha rischiato la clamorosa eliminazione. La sfida si è decisa ai tempi supplementari. Simone Inzaghi si schiera con la coppia formata da Lautaro Martinez e Correa, il Parma risponde con Vazquez e in porta c’è Gigi Buffon.

La partita

I primi minuti sono a ritmi bassi, si registra un primo botta e risposta con Sohm e Gagliardini. Il match si sblocca al 38′ e il gol del Parma è da stropicciarsi gli occhi: il tiro di Juric è sotto l’incrocio e supera Onana. L’Inter accusa il colpo, Benedyczak sfiora il raddoppio. La squadra di Inzaghi ci prova, ma non è lucida.

La compagine di Pecchia non riesce a sfruttare un contropiede e si divora il raddoppio. All’88’ lampo di Lautaro Martinez: il tiro del Toro viene deviato e supera Buffon. L’ex Juventus è miracoloso nel finale sul tiro a botta sicura di Dzeko. Si va ai tempi supplementari, è Acerbi con un colpo di testa a regalare i quarti all’Inter. Finisce 2-1, ma quanta fatica per Inzaghi.

Condividi