Benzema-Francia, nuovo attacco al calciatore: “dimostri la sua buona fede!”

Darmarin torna all'attacco: il ministro francese non risparmia Benzema, nuovo attacco al calciatore

CalcioWeb

Non si placano gli animi in Francia: la guerra con Karim Benzema è ancora apertissima. Il calciatore francese è stato accusato qualche giorno fa di avere legami con il terrorismo, ma i suoi legali hanno fatto sapere che è pronto a sporgere denuncia.

Gerald Darmanin non ha intenzione di fermarsi e in un’intervista a RMC Sport ha contrattaccato: “la denuncia presentata dai vostri avvocati? È un’accusa giudiziaria. Lascerò la risposta ai tribunali. Ha sporto denuncia“, ha affermato il ministro dell’Interno.

Darmanin ha affermato poi che non ritirerà le sue parole finché l’attaccante francese non pubblicherà un messaggio di sostegno alla professore assassinato ad Arras la scorsa settimana per mano di un terrorista ceceno o parlare delle vittime in Israele.

Che cosa ho detto? Il signor Benzema è un grande calciatore, seguito da milioni di persone. Ho notato che non ha ancora twittato sull’omicidio di quel professore ad Arras. Né ha twittato dei bambini decapitati, delle donne violentate, dei 1.300 massacrati dai terroristi islamici in Israele. Il terrorismo è molto insidioso. Consiste nell’utilizzare tutti i mezzi della società – sport, musica, influenza su Internet – per promuovere l’Islam. In questo consiste la fratellanza. Mi piacerebbe che il signor Benzema twittasse sull’omicidio del professore ad Arras. Non possiamo essere selettivi nella nostra indignazione. In questo consiste il “frerismo”, utilizzando purtroppo messaggi selettivi in ​​modo insidioso, riuscendo a mostrare che attraverso lo sport, la musica e la società c’è qualcosa di diverso dalla radicalizzazione in un luogo di culto”, ha dichiarato Darmanin a RMC Sport.

Il signor Benzema è francese. Ma ho il diritto di oppormi all’idea che quando si twitta sui civili palestinesi sia estremamente sorprendente non twittare sui 1.300 morti in Israele e non twittare sull’omicidio del professore. Vedrai che questa selettività solleva degli interrogativi”. “(…) Vi dico che i Fratelli Musulmani sfruttano l’occasione in modo estremamente intelligente per trasmettere un messaggio profondamente antifrancese. Ci sono esempi di questo ogni giorno. Alcuni vengono presi perché lo fanno così velocemente che è una caricatura, come il giocatore del Nizza (Youcef Atal). Non è scioccante che un giocatore professionista che lavora in Francia possa dire quello che ha detto?”, ha aggiunto.

Se il signor Benzema vuole dimostrare la sua buona fede, ed è capace del tweet sulla morte del professore, ritiro i miei commenti. Noto che lei ha fatto la scelta estremamente selettiva di usare lo stesso linguaggio dei Fratelli Musulmani. Non sarebbe un bene per la Repubblica? Sarebbe meraviglioso da parte tua. Grazie ad esso l’unità nazionale migliorerebbe”, ha concluso.

Condividi