Manchester City-Fluminense, rissa in campo tra Walker e Felipe Melo | VIDEO

La finale del Mondiale per Club finisce a rissa: faccia a faccia e spintoni tra Walker e Felipe Melo, cosa è successo

  • Rissa Walker Felipe Melo
    Foto di Ali Haider / Ansa
  • Rissa Walker Felipe Melo
    Foto di Ali Haider / Ansa
  • Rissa Walker Felipe Melo
    Foto di Ali Haider / Ansa
  • Rissa Walker Felipe Melo
    Foto di Ali Haider / Ansa
  • Rissa Walker Felipe Melo
    Foto di Ali Haider / Ansa
/
CalcioWeb

Il Manchester City è campione del mondo: la squadra inglese si è aggiudicata ieri sera la finale del Mondiale per club, battendo per 4-0 i brasiliani del Fluminense.

Non sono mancati i momenti di tensione: a fine match, infatti, Walker e Felipe Melo sono stati protagonisti di una rissa in campo.

Il motivo della quasi rissa non è chiaro, ma sono stati visti spingersi a vicenda mentre si scontravano faccia a faccia prima che Jack Grealish trascinasse via il suo compagno di squadra.

I giocatori di entrambe le squadre sono quindi intervenuti quando è scoppiata una mischia, ma fortunatamente Walker alla fine è stato trascinato via in modo che i festeggiamenti potessero iniziare. Ed è stato proprio il difensore 33enne ad avere l’onore di sollevare la Coppa del Mondo per club.

Perchè è nata la rissa

Felipe Melo ha affermato che Grealish aveva preso in giro il compagno di squadra Martinelli. Il brasiliano ha definito Grealish un codardo per aver evitato la sfida e non averlo affrontato da uomo a uomo.

Quando la partita è finita, Grealish ha inseguito Martinelli. Ha scelto un ragazzino. Non ha le palle per affrontare un big. Grealish passava vicino a Martinelli e li ho visti parlare fronte a fronte, quindi gli sono andato dietro. L’ho spinto. Anche Walker mi ha spintonato. Sono andato a difendere un compagno. Ho difeso la mia istituzione. Lo farò per sempre. Nessuno mancherà di rispetto alla mia istituzione o ai suoi atleti. Nessuno verrà ad umiliare i miei amici o il mio club. Non volevo un pasticcio. Grealish è stato irrispettoso nei confronti dell’istituzione Fluminense e non permetterò mai che ciò accada”, ha dichiarato Felipe Melo.

Condividi