La sai l’ultima? Allegri: “c’erano più pressioni oggi che a Milano”

Massimiliano Allegri è sempre più discutibile: le dichiarazioni dopo la vittoria contro il Frosinone

CalcioWeb

Un’altra gara pessima della Juventus nel campionato di Serie A e ancora una vittoria a tempo quasi scaduto. La squadra di Massimiliano Allegri torna al successo dopo quattro brutte partite ma a preoccupare è stata la prestazione contro un avversario in difficoltà e nettamente inferiore sotto l’aspetto tecnico, il Frosinone.

L’unica nota lieta è stata Dusan Vlahovic, autore di una doppietta e dell’assist per il gol vittoria di Rugani. Al termine della partita il tecnico Allegri si è presentato ai microfoni dei giornalisti e le dichiarazioni sono più che discutibili.

“In un mese siamo passati da uno scontro per lo scudetto a giocare una sfida così importante: a livello di pressioni, però, era più pesante oggi rispetto a Milano e siamo stati bravi a vincere. Era una gara molto importante perché venivamo da due punti in quattro gare e un risultato negativo avrebbe lasciato tanto amaro in bocca e qualche preoccupazione: abbiamo rimandato il Bologna a nove lunghezze, volevamo riassaporare il gusto della vittoria”, conferma il tecnico in conferenza stampa.

Brutta prestazione di Chiesa: “si è messo a disposizione della squadra e ha fatto un’ora buona in pressione, nel calcio non si sta fermi come a subbuteo e tutti sappiamo, lui compreso, che deve crescere in condizione: sarà un valore aggiunto per il finale di stagione, lui è stato, è e sarà un giocatore importante per la Juve”.

Condividi