Morte Brehme: le lacrime di Bergomi e il retroscena di Bremer | VIDEO

Le reazioni alla morte di Andy Brehme: il retroscena del difensore Bremer e le lacrime di Beppe Bergomi

CalcioWeb

Il mondo del calcio continua a piangere la morte di Andy Brehme, ex calciatore dell’Inter vittima di un attacco cardiaco. “La notizia della sua morte è molto triste perché ci lascia una persona bellissima. Non ho avuto la fortuna di giocare con lui ma lo frequentavo quando veniva a vedere le partite, avevamo un grandissimo rapporto”. Sono le dichiarazioni del vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti.

“La notizia mi ha intristito, ci lascia una persona bella dentro, che ha fatto delle cose molto importanti per la famiglia dell’Inter. Credo che i tifosi interisti lo ricorderanno per tutto quello che ha fatto, per il modo in cui ha difeso la maglia della nostra società”, ha concluso Zanetti a margine del pranzo Uefa prima di Inter-Atletico Madrid.

Il racconto di Bremer

“Eri l’idolo di mio papà, che ha voluto chiamarmi come te: per me resterai sempre un esempio di sportività. Ciao Andy”: attraverso una storia su Instagram Gleison Bremer, calciatore della Juventus, ha svelato un retroscena dopo la morte di Andy Brehme.

Le lacrime di Beppe Bergomi

La notizia della morte di Andy Brehme ha sconvolto anche Beppe Bergomi, suo capitano ai tempi dell’esperienza all’Inter. “Giocatore unico, amico speciale, persona vera”, ha detto in lacrime il commentatore. “Ci mancherà tantissimo. Era unico come calciatore e come persona. Venti giorni fa mi ha detto ‘vengo a vedere Inter-Salernitana e poi resto per la gara con l’Atletico'”. 

Condividi