Real Madrid, Vinicius denuncia: “ieri tre episodi di razzismo”

Il mondo del calcio spagnolo continua a fare i conti con gravi episodi: il messaggio di Vinicius

CalcioWeb

La situazione è ormai fuori controllo e il riferimento è agli episodi di razzismo nel calcio. “Questa bella settimana non giocherò nemmeno. Ma solo questo sabato in Spagna abbiamo avuto tre spregevoli casi di razzismo”, è la denuncia in un post su X l’attaccante del Real Madrid Vinicius Junior.

“Tutto il mio sostegno va ad Acuna e al tecnico del Siviglia Quique Flores”, ha aggiunto il brasiliano in riferimento alla sospensione del match di ieri in Liga tra Getafe e Siviglia per alcuni insulti razzisti arrivati dagli spalti all’indirizzo di Acuna e dell’allenatore del Siviglia.

L’appello di Vinicius

In Serie C spagnola, durante la sfida tra Sestao River e Rayo Majadahonda, il portiere degli ospiti Cheik Sarr ha lasciato il campo dopo aver subito un gol a causa degli insulti ricevuti dai tifosi presenti dietro la porta.

“Che il vostro coraggio possa ispirare gli altri. I razzisti devono essere smascherati, le partite non possono continuare con loro sugli spalti. Vinceremo solo quando i razzisti lasceranno gli stadi per andare direttamente in carcere, il posto in cui meritano di guardare”, ha concluso Vinicius.

Condividi