Bufera su Cristiano Ronaldo: lancia la maglia e tira pugni al muro dello spogliatoio, il futuro è un rebus [FOTO]

La Juventus deve fare i conti con il caso Cristiano Ronaldo, il portoghese si è confermato troppo nervoso

  • Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
    Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
  • Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
    Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
  • Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
    Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
  • Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
    Foto di Alessandro Di Marco / Ansa
/

E’ scoppiata una vera e propria bufera su Cristiano Ronaldo, il calciatore ha confermato il momento di nervosismo anche in occasione della partita del campionato di Serie A contro il Genoa, in particolar modo il portoghese ha lanciato in terra la maglia bianconera ed il gesto non è stato tanto gradito dai bianconeri. La Vecchia Signora ha confermato la vittoria contro il Napoli, la squadra di Andrea Pirlo ha superato senza grossi problemi la compagine di Ballardini con il risultato di 3-1. Doppio vantaggio della Juventus grazie alle reti messe a segno da Kulusevski e Morata, poi la reazione ospite con il gol di Scamacca, a chiudere i conti è stato McKennie. Ma a tenere banco è il caso CR7.

Juventus, Paratici allo scoperto sul mercato: tutto su Dybala, Morata e Rovella

Il caso Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo
Foto di Alessandro Di Marco / Ansa

La partita di Cristiano Ronaldo non è stata all’altezza, una prestazione da 5 come emerso anche dalle pagelle. Il portoghese ha sbagliato tanto, si è infuriato anche con i compagni per qualche pallone non servito al meglio. Al fischio finale ha lanciato la maglietta, ufficialmente per consegnarla ad un raccattapalle, ma il gesto non è stato ugualmente gradito. Poi ha preso a pugni il muro dello spogliatoio, poi è scappato via. Il malcontento del calciatore della Juventus è evidente, non considera la squadra all’altezza per raggiungere obiettivi importanti. Ed il futuro è sempre di più un rebus, Ronaldo vorrebbe onorare il contratto, ma chiede delle garanzie dal punto di vista tecnico. Il portoghese non è più intoccabile, anche agli occhi dei tifosi. L’episodio di ieri non è stato certamente gradito da una parte dei supporter bianconeri. In più il suo ingaggio pesa tantissimo in un momento di crisi economica così evidente, accentuata dalla pandemia del Coronavirus. Cr7 potrebbe salutare al termine della stagione, ovviamente solo in caso di progetto competitivo. In alto la FOTOGALLERY con la furia di Cristiano Ronaldo.

Il Psg fissa il prezzo di Icardi: la Juventus fiuta l’affare