Il clamoroso retroscena sulla papera di Handanovic in Inter-Torino [FOTO e VIDEO]

Emerge un clamoroso retroscena sulla papera del portiere Handanovic in occasione della partita contro il Torino, l'incredibile schema

/

La partita del campionato di Serie A Inter-Torino ha regalato un episodio molto curioso e che ha portato diverse reazioni. Partiamo dalla fine e dal risultato, la squadra di Antonio Conte ha vinto con il risultato di 3-1, vantaggio ospite firmato da Belotti, poi la rimonta con Young, Godin e Lautaro Martinez. Ma la lente d’ingrandimento è finita su uno schema organizzato dall’allenatore Longo e che ha portato frutti importanti, da valutare se in modo studiato o causale. Il Torino guadagna un calcio d’angolo, dalla bandierina si appresta a calciare Simone Verdi. Nessuno si sarebbe aspettato una giocata del genere, uno schema che è molto conosciuto e usato soprattutto nel calcio a 5.

Già il primo impatto visivo è sembrato anomalo, ben 8 calciatori del Torino dentro l’area di rigore, un numero spropositato e che avrebbe permesso un contropiede micidiale in caso di respinta della retroguardia nerazzurra. Si tratta nella maggior parte dei casi di una mossa della disperazione che viene giocata nei minuti finali delle partite e quando bisogna recuperare un risultato di svantaggio. Poi succede l’inimmaginabile: 4 calciatori (Nkoulou, Izzo, De Silvestri e Ola Aina) scattano fuori dall’area di rigore e lasciano in zona pericolosa altrettanti giocatori (Rincon, Bremer, Meité e Belotti). I calciatori dell’Inter sembrano disorientati, Rincon rimane da solo sul primo palo, mentre sul secondo c’è molto spazio con Belotti che è bravo ad inserirsi. Il pallone è innocuo, ma Handanovic sbaglia la presa ed il Gallo porta in vantaggio i granata. Anche l’errore dello sloveno sembra un episodio isolato. Ma potrebbe non esserlo. Questo schema, infatti, crea tantissima confusione nella difesa avversaria, porta scompiglio ed un meccanismo psicologico nel portiere che prova ad affrettare i tempi per lanciare il contropiede. Per coincidenza ha portato ad un errore del portiere Handanovic, non è stata sicuramente una giocata studiata in questi dettagli. Ma porta imbarazzo negli avversari, una nuova tattica come quella del 5-5-5 di Oronzo Canà che potrebbe presto essere presa d’esempio anche da altre squadre. Un po’ come la mossa del coccodrillo sotto la barriera che ha evitato diversi gol e che è stata lanciata da Brozovic. In alto la FOTOGALLERY con le immagini, in basso il video.