Corvino è a Milano: incontri con Inter, Milan e Barcellona, i dettagli

  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • Borja Valero (Foto LaPresse/Marco Bucco)
    Borja Valero (Foto LaPresse/Marco Bucco)
  • Borja Valero (Foto LaPresse/Alfredo Falcone)
    Borja Valero (Foto LaPresse/Alfredo Falcone)
  • Kalinic (LaPresse/Marco Bucco)
    Kalinic (LaPresse/Marco Bucco)
  • LaPresse/Mauro Locatelli
    LaPresse/Mauro Locatelli
  • Kalinic (Foto LaPresse/Spada)
    Kalinic (Foto LaPresse/Spada)
  • LaPresse/Spada
    LaPresse/Spada
  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • Kalinic (LaPresse/Marco Bucco)
    Kalinic (LaPresse/Marco Bucco)
  • LaPresse/Marco Bucco
    LaPresse/Marco Bucco
  • Kalinic (LaPresse/Alfredo Falcone)
    Kalinic (LaPresse/Alfredo Falcone)
/

Pantaleo Corvino, direttore generale della Fiorentina, è arrivato a Milano nel primo pomeriggio per portare avanti diverse trattative di mercato. Il primo incontro avuto dall’ex ds del Bologna è stato con Ariedo Braida, uomo mercato del Barcellona, con il quale si è parlato di Tello. All’uscita da ME Hotel, nessuno dei due ha voluto rilasciare dichiarazioni, nonostante le sollecitazioni dei giornalisti presenti.

Tra questa sera e domani, Corvino dovrebbe incontrare anche l’Inter e il Milan. Con il club nerazzurro si proverà a trovare un’intesa per Borja Valero: l’Inter è pronta ad offrire 5-7 milioni di euro, la Fiorentina ne chiede 10. La sensazione è che si possa chiudere intorno ai 7-8 pi bonus, visto che la volontà del giocatore è quella di trasferirsi alla corte di Spalletti.

Con il Milan invece si potrebbe parlare di Nikola Kalinic. Il club viola vuole 30 milioni di euro ma i rossoneri cercheranno di abbassare le pretese a 20-25 milioni. Non è da escludere l’inserimento di una contropartita tecnica nella trattativa. L’incontro con Corvino potrebbe sbloccare l’operazione, con il croato che ha già fatto sapere di voler cambiare aria.