Il dramma di Mauro Bellugi, amputate entrambe le gambe: era risultato positivo al Covid

Il dramma di Mauro Bellugi, l'ex calciatore dell'Inter ha affrontato il Coronavirus. Successivamente l'amputazione delle gambe

/

Una notizia shock che ha sconvolto il mondo del calcio. Mauro Bellugi, ex calciatore protagonista nel campionato di Serie A ha subito l’amputazione di tutte e due le gambe, la conferma è arrivata dal diretto interessato in una video-chiamata con il giornalista Luca Serafini, sul sito altropensiero.net. Era stato ricoverato in ospedale ad inizio novembre dopo la positività al Coronavirus, le sue condizioni si sono aggravate nei giorni successivi: “Il Covid mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Mönchengladbach”, il riferimento è all’unico gol realizzato nella partita di Coppa dei campioni del 3 novembre 1971, vinta 4-2 dall’Inter.

La storia di Mauro Bellugi

Mauro BellugiMauro Bellugi è stato un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo terzino o stopper. L’inizio di carriera è stato con il botto, con la maglia dell’Inter. L’unico gol realizzato in carriera è stato proprio con la maglia nerazzurra. Poi il trasferimento al Bologna, dal punto di vista del rendimento forse è stata la migliore esperienza, realizza anche il record di presenze personali con una squadra. Le ultime due avventure con Napoli e Pistoiese. E’ stato un protagonista anche con la maglia della Nazionale, in Under 21 ed in prima squadra. Infine la carriera da allenatore come vice sulla panchina della Pistoiese. In alto la FOTOGALLERY con le immagini.