Federico Bonazzoli e la dedica al nonno scomparso per Covid, una promessa mantenuta: “Per lui mangerò l’erba”

Federico Bonazzoli dedica ancora il gol al nonno scomparso per Covid: lo aveva promesso qualche settimana fa e non ha tradito le attese

  • Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
    Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
  • Bonazzoli (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
    Bonazzoli (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
  • Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
    Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
  • Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
    Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
  • Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
    Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images
/

Lo aveva detto: “Il Coronavirus ha portato via mio nonno. Era il mio primo tifoso, ora sento il dovere di dare qualcosa in più ogni volta che scenderò in campo per renderlo orgoglioso di me. Per lui mangerò l’erba“. Poco più di un mese fa. Federico Bonazzoli si apprestava a riprendere la Serie A con la Sampdoria dopo la lunga sosta per l’emergenza Covid. Oltre agli scopi personali e di squadra, tra cui la voglia di riprendere dopo mesi di paura, anche quell’obiettivo fisso in testa: fare bene, anzi meglio, per rendere orgoglioso suo nonno, primo tifoso, scomparso a causa del Coronavirus.

Detto fatto. E siamo sicuri che sia stata proprio questa la spinta a regalare un periodo d’oro all’attaccante blucerchiato, che dal ritorno in campo ha messo a segno 5 reti, tra cui l’ultima ieri, quella decisiva per il successo ligure a Parma per 2-3. Promessa mantenuta, dunque. E infatti, dopo la rete, l’esultanza con le braccia al cielo in ricordo del nonno. Che da lassù avrà sicuramente gioito del gol del nipote. In basso il VIDEO dell’esultanza, in alto qualche FOTO.