Le notizie del giorno, il dramma dell’ex Juve Furino. La squalifica di Buffon e gli svincolati

Le notizie del giorno, le ultime ore hanno regalato tante emozioni sul mondo del calcio italiano ed estero

  • Donnarumma (Foto di Matteo Bazzi / Ansa )
    Donnarumma (Foto di Matteo Bazzi / Ansa )
  • Eric Garcia (Foto di Paul Ellis / Ansa)
    Eric Garcia (Foto di Paul Ellis / Ansa)
  • Sergio Ramos (Foto di Miguel Angel Molina / Ansa)
    Sergio Ramos (Foto di Miguel Angel Molina / Ansa)
  • Alaba (Foto di Alexander Hassenstein / Ansa)
    Alaba (Foto di Alexander Hassenstein / Ansa)
  • Draxler (Foto di Miguel Angel Molina / Ansa)
    Draxler (Foto di Miguel Angel Molina / Ansa)
  • Wijnaldum (Foto di Laurence Griffiths / Ansa)
    Wijnaldum (Foto di Laurence Griffiths / Ansa)
  • Calhanoglu (Foto di Matteo Bazzi / Ansa)
    Calhanoglu (Foto di Matteo Bazzi / Ansa)
  • Thauvin (Foto di Guillaume Horcajuelo / Ansa)
    Thauvin (Foto di Guillaume Horcajuelo / Ansa)
  • Depay (Foto di Maurice Van Steen / Ansa)
    Depay (Foto di Maurice Van Steen / Ansa)
  • Messi (Foto di Luis Tejido / Ansa)
    Messi (Foto di Luis Tejido / Ansa)
  • Aguero (Foto di Adam Davy / Ansa)
    Aguero (Foto di Adam Davy / Ansa)
/

Tutte le notizie del giorno che riguardano le squadre del campionato italiano ed estero. Beppe Furino ha raccontato il suo dramma personale. L’ex capitano della Juventus è stato intervistato dall’edizione di Torino del Corriere della Sera e ha raccontato gli ultimi mesi difficilissimi a causa del Covid-19: “Mia moglie Irene è morta a causa del Covid. Purtroppo credo di avere fatto da untore, portando a casa il virus. Sono davvero frastornato, è accaduto tutto troppo in fretta. Ci ha preso tutti, in famiglia. Ma mentre noi guarivamo lei cominciava ad avere seri problemi di saturazione. Da quando è stata ricoverata non l’ho più vista. Non dimenticherò mai questo dolore tremendo”. Irene Vercellini è morta una settimana fa all’età di 74 anni. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

El Pais non le manda a dire, il quotidiano ha messo in discussione la scelta della Juventus di affidarsi ad Andrea Pirlo. Sarri è stato disprezzato nonostante la vittoria dello scudetto, mentre all’ex centrocampista viene perdonato tutto. “La Juventus (36 Scudetti e 2 Champions) ha messo un mito al comando della spedizione. E i sentimenti e l’affetto nei suoi confronti hanno scatenato un principio di cecità che conduce irrimediabilmente al culmine della conquista dell’inutile in cui si è imbarcato Andrea Agnelli da alcuni anni. I tifosi e il club si trovano ora davanti a un monumento, Pirlo non è Maurizio Sarri, che disprezzavano perché andava in tuta in panchina, fumava e bestemmiava nelle conferenze stampa (nonostante avesse 10 punti in più, a questo punto del campionato). Il conflitto è enorme e riassume quasi tutto: una visione propria della storia contro la richiesta dei risultati. Il club ha esonerato gli ultimi due allenatori tormentato da un’idea estetica e i risultati, in campo così come nei fogli di Excel, ora sono un calvario. Proprio come è successo a Fitzcarraldo”. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO). 

Le notizie del giorno, gli aggiornamenti

Inter Juventus
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

E’ arrivata una giornata di squalifica per il portiere della Juventus Gigi Buffon, l’estremo difensore è stato fermato a causa di una bestemmia pronunciata in occasione della partita contro il Parma nella sfida dello scorso 19 dicembre. La Corte federale d’appello, presieduta da Mario Luigi Torsello ha accolto il ricorso del Procuratore Federale. Buffon era stato sanzionato con una multa di 5000 euro dal Tribunale Federale Nazionale. Il portiere della Juventus sarà costretto a saltare il prossimo match del campionato di Serie A, si tratta del derby contro il Torino previsto per sabato 3 Aprile. (LA NOTIZIA NEL DETTAGLIO).

Sono tantissimi i calciatori in scadenza di contratto e che non hanno raggiunto l’accordo per il rinnovo con le squadre di appartenenza. Sarà un mercato avvincente considerando i campioni pronti a cambiare maglia, dal ruolo di portiere fino a quello di attaccante. L’estremo difensore più importante ed in scadenza di contratto è Gigio Donnarumma, il portiere difficilmente rinnoverà con il Milan e tanti club si sono già messi in fila. In difesa occhio a Sergio Ramos, ancora uno dei migliori in circolazione nel suo reparto, molto interessante anche Alaba. A centrocampo il nome da seguire è quello di Draxler, mentre i veri e propri sogni sono in attacco: due nomi su tutti, Messi e Aguero. In alto la FOTOGALLERY con la TOP11 degli svincolati dalla prossima stagione.

L’Inter inizia la rivoluzione, presentato il nuovo stemma: tutti i loghi della storia nerazzurra [FOTO]

Ibrahimovic lascia l’allenamento della Svezia dopo 15 minuti: i dettagli sull’attaccante del Milan

Mino Raiola a tutto campo: l’errore con Haaland e le indicazioni su Ibrahimovic e Pogba

Il Tapiro d’Oro a Cassano: “Totti? Uscivamo dalla mattina alla notte, poi andavamo a Trigoria”