Milan-Inter 0-3, le pagelle di CalcioWeb: rossoneri umiliati, lo scudetto prende la strada di Conte [FOTO]

Le pagelle di Milan-Inter, si è concluso il derby scudetto valido per la 23esima giornata del campionato di Serie A

  • Foto di Matteo Bazzi / Ansa
    Foto di Matteo Bazzi / Ansa
  • Foto di Matteo Bazzi / Ansa
    Foto di Matteo Bazzi / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
  • Foto di Roberto Bregani / Ansa
    Foto di Roberto Bregani / Ansa
/

Scatto decisivo per lo scudetto, l’Inter vince il derby di campionato contro il Milan e manda un segnale per la vittoria del titolo: è la netta favorita alla vittoria finale. Grandissima prestazione di Perisic che sta tornando su altissimi livelli, benissimo Lautaro Martinez che si conferma molto concreto. Pronti via e l’Inter passa in vantaggio, azione personale di Lukaku che serve l’argentino che di testa non sbaglia. Perisic sulla fascia è pericolosissimo e serve sempre a Lautaro il pallone del raddoppio. Il Milan non riesce a reagire, a chiudere i conti ci pensa Lukaku con un’azione personale impressionante. Il risultato non cambia più, finisce 0-3. Lo scudetto prende la strada di Conte, in alto la FOTOGALLERY.

Milan-Inter, le pagelle di CalcioWeb

Milan (4-2-3-1):

G. Donnarumma voto 6.5: non può nulla su Lautaro Martinez, pericoloso in altre occasioni.

Calabria voto 5: in grossa difficoltà, il passo indietro rispetto alle ultime partite è stato netto.

Kjaer voto 5.5: buone chiusure nel primo tempo, ma anche tante disattenzioni.

Romagnoli voto 5.5: non commette errori da segnalare, ma non dà nemmeno sicurezza.

Theo Hernandez voto 6: si conferma pericolosissimo anche nella metà campo avversaria, vicino al gol.

Kessie voto 6: il solito lavoro prezioso del centrocampista sia in quantità che in qualità.

Tonali voto 6: va vicinissimo al gol nel secondo tempo, strepitoso l’intervento di Handanovic.

Saelemaekers voto 5.5: ci prova anche con qualche inserimento, ma non è il calciatore che può cambiare la partita.

Calhanoglu voto 5: sbaglia nei metri finali del campo, il passaggio per Rebic grida ancora vendetta.

Rebic voto 5.5: tanto movimento per la squadra, ma non è concreto in fase di finalizzazione.

Ibrahimovic voto 6: riesce a fare reparto da solo, occasione pericolosa nel primo tempo, fa il massimo. Solo Handanovic lo ferma nel secondo tempo.

(dal 67′ Leao 5.5)

(dal 67′ Meite 6)

(dal 75′ Castillejo s.v.)

Inter (3-5-2):

Handanovic voto 7: poco impegnato dagli attaccanti avversari nel primo tempo, nella ripresa salva due volte su Ibra.

Skriniar voto 6.5: il migliore della retroguardia dei nerazzurri, positivo in fase di chiusura ed impostazione.

De Vrij voto 6: qualche disattenzione, ma nel complesso si conferma una garanzia.

Bastoni voto 5.5: si lascia scappare gli avversari troppo facilmente, giornata altalenante.

Hakimi voto 6.5: decisivo in occasione del gol del raddoppio, blitz che spacca la partita.

Barella voto 6: le qualità non sono in discussione, si conferma nelle due fasi del gioco.

Brozovic voto 6.5: si prende la responsabilità di tanti palloni, riesce a far girare la squadra.

Eriksen voto 6: perde un brutto pallone nel primo tempo, nel secondo tempo si fa vedere poco.

Perisic voto 7.5: grandissima prestazione per il croato. Sulla fascia è sempre pericoloso e crea superiorità numerica.

Lautaro voto 8: sblocca il match con un colpo di testa poi raddoppia, per il resto tanto movimento e sacrificio per la squadra.

Lukaku voto 7.5: decisivo nei primi minuti di gara con l’assist perfetto per il colpo di testa di Lautaro Martinez, chiude i conti con un’azione personale perfetta.

(dal 78′ Darmian s.v.)

(dal 78′ Gagliardini s.v.)

(dal 78′ Sanchez s.v.)

(dall’83’ Young s.v.)

(dall’86’ Vidal s.v.)