Milan-Juve, è bufera: “in un paese normale Ibra e Kessie andavano espulsi, ma l’Italia è il paese di Collina…”

Milan-Juventus, scoppiano le polemiche in merito agli episodi arbitrali al fischio finale della partita d'andata della semifinale di Coppa Italia

/

E’ andata da poco in archivio la seconda semifinale di Coppa Italia, nella gara d’andata si sono affrontate Milan e Juventus in una partita che si è decisa alla fine. Finisce 1-1, risultato che accontenta di più il club bianconero che parte avvantaggiato in vista della gara di ritorno. Nel primo tempo Buffon salva il risultato in diverse occasioni, nelle ripresa è Rebic a sbloccare il risultato su assist di Castillejo. I padroni di casa rimangono in 10 per l’espulsione di Theo Hernandez, nel finale Cristiano Ronaldo si procura il calcio di rigore e poi lo trasforma con la solita freddezza. Non sono mancati i momenti di nervosismo e discussione, in particolar modo diversi episodi dubbi. Tanti messaggi sui social, in particolar modo alcuni tifosi bianconeri si lamentano su Twitter per due mancate espulsioni di Ibrahimovic e Kessie che sono entrati con il gomito alto. “In un paese normale Ibra e Kessie andavano espulsi, ma l’Italia è il paese di Collina…”, scrive un utente. In alto la FOTOGALLERY con tutti i messaggi dai social.

Milan-Juve, Tiziano Pieri: “Arbitro Valeri insufficiente, il rigore non andava assegnato”

“Caro Sarri, alle Poste siamo bravi ma non abbiamo avuto il suo coraggio: spero che i miei figli prendano esempio da Lei”. La lettera di un impiegato postale all’allenatore della Juve