Tragedia nel mondo dello sport, campionessa mondiale trovata morta vicino casa: è suicidio

Tragedia nel mondo dello sport: è morta suicida a 20 anni la pattinatrice russa, campionessa mondiale, Ekaterina Alexandrovskaya

  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
  • Photo Getty Images
    Photo Getty Images
/

Una tragedia ha scosso il mondo dello sport nelle ultime ore. Ekaterina Alexandrovskaya, pattinatrice russa e campionessa mondiale junior, è stata trovata morta a Mosca, vicino casa sua. Una fonte delle forze dell’ordine, come scrive l’agenzia russa Tass, ha informato che si è trattato di suicidio, aggiungendo che la pattinatrice aveva già tentato di porre fine alla sua vita, dopo un infortunio.

Alexandrovskaya è nata il 1 gennaio 2000 a Mosca. Ha rappresentato la Russia fino al 2016, quando è stata invitata a pattinare sotto la bandiera australiana. Nel 2017 è diventata campionessa mondiale di pattinaggio artistico in coppia con la pattinatrice australiana Harley Windsor. Anche Alexandrovskaya e Windsor hanno vinto il Junior Grand Prix e due volte il campionato australiano, nel 2017 e nel 2019. In alto alcune immagini della pattinatrice.