Napoli-Milan 1-3, le pagelle di CalcioWeb: Ibra è un alieno, Hauge un predestinato. Rossoneri da scudetto

Napoli-Milan, le pagelle di CalcioWeb. Si è conclusa una partita che ha regalato tantissime emozioni, super Zlatan Ibrahimovic

  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Napoli Milan
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
  • Ibrahimovic
    (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
/

Napoli-Milan, le pagelle di CalcioWeb – Altra prova di forza per il Milan che si candida sempre di più per lo scudetto. Il solito protagonista è stato Zlatan Ibrahimovic, autore di una doppietta e per distacco il migliore in campo. Al 78′ è stato costretto al cambio, previsti accertamenti nelle prossime ore. Altra grande prestazione di Theo Hernandez che si conferma uno dei migliori nel suo ruolo. Il Napoli non ha molto convinto, in difesa è stato disattento mentre in attacco non è riuscito a pungere. Il gol di Mertens è stato più una casualità. Finisce 1-3, nel finale la chiude Hauge. Il Milan torna al primo posto a quota 20 punti, il Napoli fermo a 14. In alto la FOTOGALLERY con tutte le immagini.

Napoli-Milan, le pagelle di CalcioWeb

NAPOLI (4-2-3-1):

Meret voto 6: non può nulla in occasione del vantaggio di Zlatan Ibrahimovic: incolpevole.

Di Lorenzo voto 5: troppo disattento, perde un pallone sanguinoso.

Manolas voto 6: è quello che demerita di meno della difesa, ma non è una consolazione.

Koulibaly voto 5: si perde gli avversari con troppo facilità, la partita che non ti aspetti (in senso negativo)

Mario Rui voto 5: male in fase di spinta, ancora peggio in quella difensiva.

Fabian Ruiz voto 5.5: sbaglia tantissimi passaggi, troppi per un calciatore con la sua qualità.

Bakayoko voto 4.5: muscoli e poco altro, come dimostra il duro intervento nel primo tempo che è costato il cartellino giallo, poi viene espulso.

Insigne voto 5.5: in Nazionale devastante, oggi è tornato umano.

Mertens voto 6: dovrebbe essere il punto di riferimento in attacco, ma non sembra in giornata. Stava per uscire, convince Gattuso con il gol.

Politano voto 6: è quello che ci prova di più, in velocità dà l’impressione di essere pericoloso.

Lozano voto 5.5: troppa confusione e poca qualità per un calciatore che aveva convinto nelle ultime prestazioni.

(dal 56′ Zielinski 5.5)

(dal 68′ Petagna 5.5)

(dal 90′ Elmas s.v.)

MILAN (4-2-3-1):

Donnarumma voto 6.5: parata pazzesca nel primo tempo che salva il risultato, riflesso da grande portiere.

Calabria voto 6.5: riscatta l’ultima partita con una prestazione convincente in entrambe le fasi.

Kjaer voto 6: qualche sbavatura, ma nel complesso si disimpegna con qualità ed esperienza.

Romagnoli voto 5.5: si fa scappare troppe volte Politano, problemi in velocità.

Theo Hernandez voto 7: non si ferma mai, assist perfetto per il colpo di testa di Ibrahimovic. Anche in fase di chiusura è determinante.

Kessié voto 5.5: nel complesso la partita è buona, ma sbaglia in occasione del gol di Mertens che riapre la partita.

Bennacer voto 6: è meno preciso del solito, ma si fa sentire in mezzo al campo.

Saelemaekers voto 6: è da apprezzare per l’impegno e per il sacrificio per i compagni.

Calhanoglu voto 6.5: passaggio importante in occasione della rete del vantaggio, mette in mostra la solita qualità.

Rebic voto 7: azione bellissima nella ripresa, serve un assist perfetto per Ibrahimovic.

Ibrahimovic 9: un fenomeno, non esistono altri aggettivi. Un’altra doppietta per spingere i rossoneri nella lotta scudetto.

(dal 73′ Castillejo 6)

(dal 73′ Hauge 7: che calciatore, entra nel finale e chiude i conti con un gran gol).

(dal 79′ Colombo s.v.)

(dall’87’ Krunic s.v.)