Napoli-Roma 2-1, le pagelle di CalcioWeb: Insigne fenomenale, Callejon come Lucio Fontana [FOTO]

Si è appena conclusa Napoli-Roma, gara valevole per la trentesima giornata di Serie A. Le pagelle stilate dalla redazione di CalcioWeb

  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
  • Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
    Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images
/

Napoli-Roma, le pagelle di CalcioWeb – Il Napoli batte 2-1 la Roma e la appaia al quinto posto in classifica, a +2 sul Milan. Al ‘San Paolo’ decidono le reti di Callejon e Insigne, inframezzati dalla rete di Mkhitaryan. Il migliore in campo in assoluto è Lorenzo Insigne, autore di un gol di pregevole fattura e di una prestazione da incorniciare. Spinazzola e Mkhitaryan i più positivi tra i giallorossi. In alto la FOTOGALLERY.

Napoli-Roma, le pagelle di CalcioWeb

Napoli:
Meret 6
– Meno sollecitato del collega, non può nulla sul destro preciso di Mkhitaryan: INCOLPEVOLE.
Di Lorenzo 5.5 – Non sui soliti livelli, sbaglia parecchio e soffre altrettanto: IN DIFFICOLTA’.
Manolas 6.5 – Attento nei duelli con Dzeko, fa soffrire i suoi ex compagni: VENDICATIVO (63′ Maksimovic 6.5)
Koulibaly 6 – Costretto ad usare le maniere forti per sanare qualche piccola imprecisione, ma nel complesso una prova sufficiente: COLOSSO.
Mario Rui 7 – Si trasforma in mago quando tira fuori dal cilindro un perfetto assist per Callejon, sempre propositivo: PRESTIGIATORE.
Fabian Ruiz 6.5 – Sforna giocate di grande livello, ma è anche concreto quando serve: BUONO PER OGNI OCCASIONE (86′ Elmas sv)
Demme 6 – Il suo lavoro è sempre prezioso: DEMME COME GIOCHI E TI DARO’ SEI (70′ Lobotka 6)
Zielinski 5.5 – Arriva diverse volte alla conclusione ma la porta la prende poco: CECATO.
Callejon 6.5 – Segna con uno dei soliti tagli che fa solo lui nel mondo: LUCIO FONTANA (69′ Lozano 6) 
Milik 6 – Non una prova indimenticabile per il polacco. Colpisce una traversa con un gran movimento, poi si spegne: LAMPADINA (63′ Mertens 6)
Insigne 8 – Che dire della sua prova? Disegna calcio nel primo tempo, nella ripresa disegna la parabola perfetta che si insacca all’incrocio: FENOMENALE.

Roma (3-4-2-1):
Pau Lopez 6 – Torna titolare (anche se Mirante si era comportato alla grande) e cala due-tre interventi decisivi nel primo tempo: ATTENTO.
Ibanez 5– Aveva esordito contro la Sampdoria e sui social aveva espresso il desiderio di giocare nuovamente con la maglia della Roma, i tifosi sono meno contenti: LACUNOSO.
Mancini 6 – Nel complesso fa una prova buona, ma il cartellino è praticamente d’obbligo: GIALLO DI SERA…
Smalling 5.5 – Finché rimane in campo soffre, poi si deve arrendere anche alla sfortuna: IELLATO (30′ Fazio 5)
Zappacosta 5.5 – Fare peggio che contro l’Udinese (nei pochi minuti giocati) era praticamente impossibile e infatti l’ex esterno di Torino e Chelsea raggiunge quasi la sufficienza: TI PIACE VINCERE FACILE?
Pellegrini 5 – Contro l’Udinese non c’era e la sua assenza si è sentita. Evidentemente pensava che le giornate di squalifica fossero due: EVANESCENTE (76′ Cristante 5.5)
Veretout 6.5 – Una diga davanti alla difesa, anche lui era assente contro l’Udinese ma oggi la sua presenza si è fatta sentire: INDISPENSABILE.
Spinazzola 6.5 – Prova più che buona dell’ex Atalanta. Spinge con continuità e qualità: RITROVATO.
Mkhitaryan 7 – E’ il più intraprendente, come sempre, e il migliore della Roma. Calcia benissimo dalla distanza e infila l’angolino: CHIRURGICO.
Kluivert 5.5 – Prima non trova la posizione e vaga per il campo come un nomade, poi commette errori in serie, balbetta sugli stop come Del Neri in conferenza stampa, infine il posto giusto glielo trova Fonseca: IN PANCHINA (66′ Zaniolo 6)
Dzeko 6 – Dispensa consigli in campo, pochi palloni giocabili ma si comporta da vero leader. Peccato che il suo ruolo sia un altro: ALLENATORE PRECOCE.