Napoli-Sampdoria 2-0, le pagelle di CalcioWeb: Mertens argento vivo, Murillo debuttante allo sbaraglio [FOTO]

Napoli-Sampdoria, le pagelle di CalcioWeb - Si è concluso il secondo anticipo della terza giornata tra Napoli e Sampdoria. Le pagelle di CalcioWeb

  • Foto Cafaro/LaPresse
    Foto Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Foto Cafaro/LaPresse
    Foto Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
  • Cafaro/LaPresse
    Cafaro/LaPresse
/

NAPOLI-SAMPDORIA, LE PAGELLE DI CALCIOWEB – Finisce il secondo anticipo della terza giornata di Serie A. Il Napoli liquida abbastanza agevolmente la pratica Sampdoria grazie alla doppietta di Mertens, un gol per tempo. Bene il belga, ma anche Meret. Male quasi tutta la Sampdoria, si salva il solito Quagliarella. In alto la FOTOGALLERY.

NAPOLI-SAMPDORIA, LE PAGELLE DI CALCIOWEB

Napoli (4-4-2):
Meret voto 7: i compagni, scherzando, lo chiamano Sara: di cognome fa Cinesca.
Di Lorenzo voto 6.5: si conferma ad alti livelli, ormai è una certezza: assist-man.
Maksimovic 6: partita onesta quella del centrale serbo: ruota di scorta.
Koulibaly voto 6: è ancora stordito dall’errore contro la Juventus e regala un paio di palloni agli attaccanti doriani, meglio quando avanza: convalescente.
Mario Rui voto 6.5: nel primo tempo prova a trasformarsi in Ruiz aggiungendo la Z al suo cognome con un tiro mancino niente male: emulatore.
Callejon voto 6: si fa vedere davanti meno di altre volte, tenta pochi inserimenti, solo un bel tiro al volo nella ripresa: spompato.
Elmas voto 7: hai capito il ragazzino? Corre, si inserisce, inventa dribbling e fa girare la squadra: futuro assicurato (76′ Insigne voto 6.5)
Ruiz voto 5.5: si prende un giallo evitabilissimo, perde troppi palloni in zone delicate del campo: distratto.
Zielinski voto 5.5: nel primo tempo si fa vedere pochissimo, prestazione anonima, migliora nella ripresa: utile come la forchetta per il brodo.
Mertens voto 7.5: incontenibile, ha l’argento vivo addosso e segna a raffica: sotto porta è diventato più freddo di un polaretto (80′ Younes sv).
Lozano voto 6.5: velocità supersonica, grandi giocate, gli manca solo il gol: Frecciarossa (65′ Llorente voto 6.5: la sua presenza si fa subito sentire con l’assist: possente).

Sampdoria (3-4-1-2):
Audero 6: si vede arrivare tiri da tutte le parti nei primi 20 minuti: bersaglio.
A. Ferrari voto 5.5: paradossalmente fa meglio da attaccante che da difensore: punta mancata.
Murillo voto 4.5: si fa anticipare da Mertens come un novellino: debuttante allo sbaraglio.
Regini voto 4.5: visto il suo nome (Vasco) prendiamo spunto da una canzone per giudicare la prestazione e la scelta di Eusebio di Francesco di mandarlo in campo: Non l’ho mica capito (65′ Leris voto 5: imbarazzante tentativo di salvare il tiro di Mertens: magra figura).
Bereszynski voto 5: viene schierato da esterno di centrocampo, non il suo ruolo: evanescente.
Linetty  voto 5: si perde nella confusione generale della sua squadra: ricercato.
Ekdal voto 5: avvisate che gli scomparsi sono due: Wanted!
Murru voto 4.5: arriva un paio di volte sul fondo, ma ha i piedi più storti di una roncola.
E. Rigoni voto 4.5: sbaglia un gol clamoroso nel primo tempo, preferendo far fare bella figura a Meret: premio Madre Teresa per la bontà (79′ Depaoli sv)
Quagliarella voto 6.5: è l’unico a provarci, ci mette l’anima e sfiora il gol un paio di volte, sente la porta come pochi: American Sniper.
Caprari voto 5: ha qualche spunto interessante, ma nulla più: Indiana Jones, alla ricerca del talento perduto (69′ Gabbiadini voto 5)