Notizie del giorno – La bomba su Ronaldo, tragedia nello sport, il retroscena sulla papera di Handanovic

Notizie del giorno - In primo piano la bomba sul futuro di Cristiano Ronaldo, la tragedia nel mondo dello sport e il retroscena sulla papera di Handanovic

  • Photo by Marco Luzzani/Getty Images
    Photo by Marco Luzzani/Getty Images
/

Le notizie più importanti della giornata di ieri, venerdì 17 luglio.

LA BOMBA SU CRISTIANO RONALDO – L’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi, intervistato da ‘Il Giornale’, ha affrontato temi interessanti: dall’allenatore Sarri fino al futuro di Cristiano Ronaldo. “Alla ripresa del campionato la Juventus aveva un solo punto sulla Lazio, ora ne ha 6 sull’Inter e 7 sulla Lazio, non è poi così male, no? Non sono perplesso e non penso proprio che la Juventus perderà questo campionato ma ho visto un po’svogliato Dybala… forse qualcosa non quadra in questo momento, c’è stanchezza per il caldo, non c’è il pubblico…Mancano cinque partite comunque e questo campionato prima finisce meglio è. Sarri? Non so se sia l’uomo giusto, dipende se e cosa vincerà quest’anno… Però deve dire che anche lui ha l’attenuante del Covid-19. Gestire una squadre come la Juventus non è facile, è una piazza importante, una realtà nuova per lui. Ripeto, non penso sia facile, questa è una stagione anomala. CR7 vincerà classifica cannonieri in Italia, Immobile è in crisi come la Lazio e dunque glielo auguro di raggiungere quest’altro record. Dico di più: se la Juventus dovesse vincere la Champions League per me Ronaldo va via perché avendo un anno di contratto si metteranno d’accordo per venderlo e per rientrare dell’investimento fatto… Se non dovesse vincerlo invece ritenterà un altro anno alla Juventus per poi andare in America o in Cina… Se non dovesse vincere non penso sia un flop, anche perché non è facile vincerla e perché non c’è solo CR7 ma tutta una squadra dietro. Bisogna poi capire se gli acquisti sono stati azzeccati, ma lo si saprà solo a fine stagione e a bocce ferme”. (L’ARTICOLO COMPLETO)

TRAGEDIA NEL MONDO DELLO SPORT – Un terribile incidente d’auto ha visto coinvolto Travell Mazion, pugile dei Superwelter. Il 25enne è morto sul colpo. Mazion era a bordo di una Cadillac STS 2010, per le strade di Austin, quando è andato a schiantarsi contro una Honda Pilot, dopo aver colpito una Nissan Sentra. Il pugile è deceduto sul colpo, il pilota a bordo della Honda, un sessantunenne, è deceduto appena arrivato in ospedale. Mazion era imbattuto in 17 match. Soprannominato ‘Black Magic’, aveva conquistato il titolo vacante Nabf battendo Fernando Castaneda per k.o., uno dei suoi 13 match vinti prima del limite. La Golden Boy Promotions, scuderia dei pugili di Oscar De La Hoya, ha voluto esprimere la vicinanza alla famiglia con un messaggio: “Siamo profondamente rattristati per la sua morte. Mazion è stato un giovane gentile e carismatico che sul ring ha entusiasmato i suoi tifosi. Inviamo le nostre sentite preghiere e pensieri alla sua famiglia. Possa riposare in pace”. (L’ARTICOLO COMPLETO)

IL RETROSCENA SULLA PAPERA DI HANDANOVIC – Anche se è passato qualche giorno, solo ora – tra riflessioni social e qualche video sul web – ci si accorge di un piccolo particolare avvenuto durante la partita Inter-Torino, vinta dai nerazzurri per 3-1. In quella sfida, però, a passare in vantaggio erano stati i granata con Belotti, che aveva approfittato di una papera clamorosa di Handanovic. Proprio l’angolo che ha scaturito la rete del Gallo ha visto verificarsi l’episodio di cui parliamo. Prima della battuta del corner, ben 8 calciatori del Torino si trovano dentro l’area di rigore, un numero spropositato e che avrebbe permesso un contropiede micidiale in caso di respinta della retroguardia nerazzurra. Poi, però, 4 calciatori (Nkoulou, Izzo, De Silvestri e Ola Aina) scattano fuori dall’area di rigore e lasciano in zona pericolosa altrettanti giocatori (Rincon, Bremer, Meité e Belotti). I calciatori dell’Inter sembrano disorientati, Rincon rimane da solo sul primo palo, mentre sul secondo c’è molto spazio con Belotti che è bravo ad inserirsi. Il pallone è innocuo, ma Handanovic sbaglia la presa ed il Gallo porta in vantaggio i granata. Anche l’errore dello sloveno sembra un episodio isolato. Ma potrebbe non esserlo. Questo schema, infatti, crea tantissima confusione nella difesa avversaria, porta scompiglio ed un meccanismo psicologico nel portiere che prova ad affrettare i tempi per lanciare il contropiede. In alto la FOTOGALLERY con le immagini  dell’episodio. (L’ARTICOLO COMPLETO E IL VIDEO)

Alta tensione Roma, tutti contro Zaniolo: lite con i leader giallorossi

Torino, battibecco dopo la partita contro il Genoa: nervi tesi tra due calciatori

Messi parla e il Barcellona trema. Champions ultima spiaggia: e per il futuro si aprono nuovi scenari…

Panchina Juventus, addio con Sarri? Il preferito per il successore è Pochettino

Colpo di scena Schurrle, il tedesco si ritira a 29 anni: l’annuncio sui social

La grande lezione di lady Dybala: Oriana Sabatini si mostra senza filtri dopo l’anoressia e i disturbi alimentari [VIDEO]

Festa Leeds, è in Premier League! L’ultima volta era stata nel 2004