Notizie del giorno – La foto hot della compagna dell’ex Serie A, bufera tra ex arbitri, il ritiro prematuro del calciatore

Le notizie del giorno - In primo piano le foto hot della compagna dell'ex Serie A, la bufera tra ex arbitri e il ritiro prematuro del calciatore

  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
  • Majooh Barbeito
    Foto Instagram
/

Le notizie del giorno più importanti di ieri, lunedì 14 settembre.

LA FOTO HOT DELLA COMPAGNA DELL’EX SERIE A – Uno scatto da capogiro. A mandare fuori di testa i followers questa volta è Majooh Barbeito, compagna dell’attaccante del Siviglia Lucas Ocampos, conosciuto in Serie A per aver militato in Milan e Genoa. La donna ha messo in mostra le sue forme perfette e i suoi muscoli tonici. L’ultima foto sul profilo personale Instagram ha fatto impazzire i fan: mascherina e lato B in bella mostra in doccia. Posa apprezzata da tutti, anche da Ocampos stesso: “Che bellezza”, ha commentato il calciatore. In alto la FOTOGALLERY con gli scatti più bollenti della bella Majooh Barbeito. (L’ARTICOLO COMPLETO)

BUFERA TRA EX ARBITRI – L’ex arbitro Claudio Gavillucci è intervenuto a ‘Radio Punto Nuovo’ per parlare dei suoi contrasti con il presidente dell’AIA Marcello Nicchi: “Venerdì mi hanno tolto la tessera dell’AIA tramite la commissione disciplina d’appello. La sentenza di primo grado è stata confermata e la tessera mi è stata revocata per sempre. C’è l’ultimo grado di giudizio, quindi andrò avanti. Il provvedimento è una punizione per aver esercitato il mio diritto a ricorrere al TAR per chiedere un risarcimento per un torto subito. Mi hanno detto che non avrei potuto farlo, come invece fanno tantissimi atleti e società. Non l’ho fatto per tornare in campo, ma perché volevo avere un giudizio dal tribunale civile e non quello sportivo, per capire se fossi stato cacciato seguendo il regolamento. Anche il mio avvocato Gianluca Ciotti, associato AIA, è stato sospeso. Ho affrontato temi quali la trasparenza, l’unificazione della C.A.N. A e C.A.N. B, la possibilità di far parlare gli arbitri dopo le gare. Prima di far parlare gli arbitri all’esterno, Nicchi dovrebbe ascoltare le loro idee all’interno. Non mi sono mai messo in contrapposizione con l’AIA ma le mie lamentele sono sempre state fatte per migliorare l’associazione, tant’è che sono state recepite, ma comunque venerdì mi sono ritrovato fuori per sempre: questa è assurdo. Il TAR è pieno di ricorsi di sportivi, ma non per questo vengono buttati fuori delle proprie associazioni”. (GLI ALTRI ATTACCHI DI GAVILLUCCI A NICCHI)

IL RITIRO PREMATURO DEL CALCIATORE – Una volta i calciatori a 30 anni venivano considerati già “vecchi” e, di lì a qualche anno, si sarebbero ritirati. Adesso, invece, l’età per smettere si è allungata di molto e c’è chi, con una vita sana, un’alimentazione corretta e l’allenamento giusto, sfiora anche i 40. Ignacio Camacho però, non di certo per volere suo, ha preferito seguire la “vecchia scuola”. L’ex promessa dell’Atletico Madrid, attualmente al Wolfsburg, ha infatti deciso di ritirarsi a soli 30 anni. Negli ultimi tre anni ha subito cinque operazione alla caviglia in seguito ad un infortunio subito. “Lascio con la coscienza pulita – le sue parole – perché ho fatto tutto il possibile per tornare a fare quello che amo, giocare a calcio”. (L’ARTICOLO COMPLETO)

Si fa fotografate il lato B dal figlio minorenne: Wanda Nara denunciata

Asta Fantacalcio, i consigli per portieri e difensori: chi prendere e chi evitare

Neymar-Alvaro, botta e risposta social: il francese lancia accuse di razzismo, lo spagnolo risponde a tono [FOTO]

Juventus-Sampdoria, non arriva la deroga: si giocherà senza pubblico

Spezia, le prime partite non saranno al Picco: lo stadio assegnato

Spadafora: “Da ministro voglio che i tifosi tornino allo stadio. Tra due settimane…”

Allenatore licenziato dopo 26 giorni. Motivo? Il tifo per la squadra rivale…

Probabili formazioni Serie A, oggi giocherebbero così: gli schieramenti delle 20 squadre [GALLERY]