Party “hot” con i calciatori del Manchester City, gli avvocati di Chiara Giuffrida a CalcioWeb: “notizia falsa, nessun Bunga Bunga” [DETTAGLI]

Festino bollente con i calciatori del Manchester City, la Rettifica degli avvocati di Chiara Giuffrida

  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
  • Chiara Giuffrida
    Chiara Giuffrida
/

Nei giorni scorsi la notizia di un party particolarmente “piccante” dei calciatori del Manchester City, rilanciato dalla stampa britannica, ha fatto il giro del mondo. Gli avvocati Paolo Re e Laura Ferrari, in nome e per conto della giornalista Chiara Giuffrida, hanno inviato a CalcioWeb una nota che – per diritto di rettifica – pubblichiamo integralmente:

Vi scriviamo in nome e per conto della nostra assistita, signora Chiara Giuffrida, a seguito dell’articolo di CalcioWeb “Festino con i calciatori del Manchester City, coinvolta una nota giornalista TV italiana: il VIDEO bollente finisce sul web [FOTO]“. Il sopra citato articolo, nel riportare la notizia relativa alla festa organizzata dai calciatori del Manchester City in seguito alla vittoria sull’Aston Villa, fa intendere che la nostra cliente si sia recata a Manchester per partecipare ad un party il quale, poi, avrebbe avuto risvolti a sfondo sessuale. Orbene, tutto ciò è assolutamente falso ed inveritiero. La signora Giuffrida si è recata in Inghilterra esclusivamente per questioni attinenti alla Sua attività di giornalista sportiva. L’alloggio nel medesimo Hotel in cui sarebbero state ospitate le altre ragazze è stato del tutto casuale così come la partecipazione al party al quale la nostra assistita è stata invitata. La festa, sino a che vi ha partecipato la signora Giuffrida, è stata del tutto normale e non si è verificato alcun episodio che possa rifarsi al cosiddetto “Bunga Bunga” così come riportato dal tabloid inglesi. Non solo. Il titolo dell’articolo, così come da Voi scritto, fa intendere che la nostra cliente sia la protagonista di un video “bollente”. Anche ciò è completamente falso. Di fatto, dalla visione del video a cui rimanda il link post in calce al predetto articolo, mai compare la nostra assistita e non vi è alcuna scena “bollente“.