Problema durante le visite mediche: ex Samp, Palermo e Brescia costretto al ritiro a 27 anni [NOME e DETTAGLI]

Alessandro Martinelli è costretto a ritirarsi dal mondo del calcio. La decisione è arrivata dopo alcuni problemi durante le visite mediche

  • Photo by Getty Images
    Photo by Getty Images
  • (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
    (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
  • (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
    (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)
/

Una doccia fredda. Un ritiro inaspettato, doloroso. Alessandro Martinelli, a 27 anni, è costretto ad appendere le scarpette al chiodo. Il centrocampista svizzero, capitano del Palermo non potrà più scendere in campo. La conferma è arrivata direttamente dal club rosanero: “Alessandro Martinelli, purtroppo, per ora si ferma qui. L’esito degli esami medici approfonditi gli impedisce di proseguire con l’attività agonistica”.  Nelle scorse settimane il calciatore si era recato a Milano per degli esami approfonditi, poi è arrivato lo stop definitivo.

Lungo messaggio del portiere Pelagotti. “Amico mio. Siamo venuti qua insieme, abbiamo accettato questa sfida senza pensarci minimamente, per cercare di riportare il Palermo e i suoi Tifosi dove meritano. Un bel giorno, un giorno come gli altri, mi hai chiamato dicendomi che forse non potevi più giocare a calcio .. “Ale scherzi ?!” “Spero di no “.. Già la speranza .. una parola così importante che racchiude tutta la vita di una persona e che fino alla fine abbiamo portato avanti con la voglia di non mollare mai. Nel percorso di ognuno di noi ci sono dei momenti difficili che sembrano essere solo dei brutti sogni, ma poi improvvisamente ti svegli e capisci che quella è la realtà. Quella non è altro che una brutta verità. Si dice che sia sempre meglio una brutta verità che una bugia .. stavolta è una delle rarissime occasioni dove la bugia sarebbe quasi confortevole.. ma purtroppo si ritorna li e volere o non volere la situazione è questa. Tante persone mi dicono che c’è di peggio.. è vero, si, sono d’accordo.. ma in parte; tanti capiscono che è uno sport e tanti altri pensano di capire cosa ci sia dietro; pochi capiscono quello che vuol dire un gruppo, quello che vuol dire essere parte di una famiglia e pochissimi sanno che per noi è una ragione di vita, che per noi è come se la palla, il campo, lo stadio e tutto quello che ne fa parte è come se fossimo una cosa sola! Siamo chiamati a prove difficili e a volte a partite appunto immensamente meravigliose. Nonostante sia scosso e provato per te che sei uno dei miei fratelli minori spero che questa sia solo l’occasione per trovare quello che il destino ti sta chiedendo da questa sfida !! TI VOGLIO BENE ALE ..”. Sfoglia la FOTOGALLERY in alto con le foto di Martinelli e i messaggi.