Serie A, blitz esterno del Sassuolo: Lazio ko con la Sampdoria, vincono Atalanta e Bologna [FOTO]

  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Massimo Paolone
    Foto LaPresse - Massimo Paolone
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Fabio Ferrari
    Foto LaPresse - Fabio Ferrari
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Valerio Andreani
    Foto LaPresse - Valerio Andreani
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
  • Foto LaPresse - Mauro Locatelli
    Foto LaPresse - Mauro Locatelli
/

Serie A – Il Sassuolo mette pressione al Milan vincendo con il Torino. Sampdoria, Atalanta e Bologna vedono la salvezza. Secondo ko per la Lazio

Sono da poco terminate le partite del pomeriggio della 35^giornata di Serie A. L’unica vittoria esterna la ottiene il Sassuolo che espugna lo stadio ‘Grande Torino’ battendo la squadra di Ventura per 3-1. I neroverdi dopo essere passati in vantaggio dopo pochi minuti con Sansone, subiscono il pareggio di Bruno Peres ma Peluso di testa regala tre punti importantissimi alla squadra emiliana che continua a sperare nel sesto posto, occupato dal Milan e che potrebbe significare Europa League.

Sfuma invece la possibilità di raggiungere l’Europa per la Lazio che contro la Sampdoria subisce il secondo ko consecutivo, dopo la sconfitta con la Juventus. I biancocelesti partono bene andando in vantaggio con Djordjevic ma nel momento migliore subiscono il goal del pareggio di Fernando. Nella ripresa la sfida diventa più equilibrata, i blucerchiati creano più occasioni e riescono a completare la rimonta segnando una rete in mischia convalidata grazie all’utilizzo della Goal Line Technology. La Sampdoria vede così la salvezza avendo raggiunto quota 40 punti

Salvezza matematica, invece, per l’Atalanta che ottiene i tre punti in casa contro il Chievo grazie ad una rete di Marco Borriello che non segnava tre goal in tre partite consecutive dal 2010. Vittoria casalinga anche per il Bologna contro il Genoa. I rossoblù salgono a quota 40 e si allontanano dalla zona retrocessione. In goal Giaccherini e Floccari.

Ecco le immagini della giornata: