Chi è Udogie, personalità da vendere a San Siro: il baby-talento del Verona che ha stregato Juric [FOTO]

Iyenoma Destiny Udogie è un calciatore del Verona. Esordio di grande personalità in Serie A nella sfida contro il Milan, la sua storia

  • (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
    (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
  • (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
    (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
  • (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
    (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
  • (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)
    (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)
  • (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
    (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
/

L’Hellas Verona è stato protagonista di un inizio di stagione veramente entusiasmante, la squadra di Juric può confermare il risultato della scorsa stagione e lottare per le posizioni altissime della classifica. Il merito è anche e soprattutto dell’allenatore che ha plasmato la squadra in immagine e somiglianza, ma anche della dirigenza che ha avuto il merito anche di scoprire giovani talenti che si sono dimostrati subito all’altezza. Uno di questi è sicuramente Destiny Udogie, il calciatore ha calcato per la prima volta un campo di Serie A, proprio nell’ottimo pareggio in campionato contro il Milan. L’Hellas ha accarezzato i tre punti, poi ha dovuto accontentarsi del pareggio.

Iyenoma Destiny Udogie

Udogie
(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Nato a Verona da genitori nigeriani, si tratta di un terzino sinistro classe 2002, è ancora giovanissimo e con ampi margini di miglioramento. Le sue qualità sono ben note, in poco tempo ha già dimostrato di essere pronto ad altissimi livelli, il Verona ha deciso di puntarci già dal 2011, quando aveva appena 9 anni. Poi è cresciuto con il passare del tempo, tanto da confermarsi con uno dei migliori in tutte le giovanili. E’ molto seguito dalla famiglia, in particolar modo dal papà che non si perde nemmeno una partita. Nella sfida contro il Milan è entrato in un momento delicato e ha dimostrato una grande personalità. E’ dotato di un mancino delicato, è bravo anche nel calciare ed è sempre molto propositivo. Deve un pò migliorare in fase difensiva, ma su questo aspetto riuscirà a crescere con un allenatore bravo come Juric. In alto la FOTOGALLERY con le immagini del calciatore.