Si fa fotografate il lato B dal figlio minorenne: Wanda Nara denunciata

La moglie e agente dell'ex attaccante del Paris Saint Germain Mauro Icardi, Wanda Nara, è stata denunciata dal Codacons: i motivi

  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Instagram
    Instagram
/

In un modo o nell’altro, Wanda Nara riesce sempre a far parlare di sé, spesso anche in maniera inconsapevole. L’ultima vicenda che la riguarda è legata ad una foto che si è fatta scattare dal figlio minorenne e che la ritrae in una posa sexy e con il lato B in vista. Questo, a detta del Codacons, è “un esempio di messaggio profondamente sbagliato”. Da qui, quindi, la denuncia dello stesso organo alla Procura.

“Alla base dell’omicidio di Colleferro (Roma, ndr) vi sono anche i modelli sbagliati proposti dai social networksi legge nella nota del Codacons – dove regnano rapper e influencer che lanciano ai più giovani messaggi deviati e spesso pericolosi. Un esempio di messaggio profondamente sbagliato è quello dato dalla nota influencer Wanda Nara che, in questi giorni, è comparsa in una foto dove il figlio le fotografa il lato B, una forma di violenza verso i minori che vale ora alla star di Instagram, così come ad altre influencer che mercificano i propri figli pubblicando le immagini dei bambini mentre indossano famose griffe, una denuncia del Codacons alla Procura per violazione delle norme sulla privacy dei minori”.

“Sia i rapper con le loro canzoni intrise di violenza, sia influencer che mercificano il proprio corpo e l’immagine dei loro figli, contribuiscono alla diffusione di messaggi sbagliati che influiscono sui comportamenti dei più giovani. Non a caso gli accusati dell’omicidio di Colleferro apparivano nelle foto pubblicate sui rispettivi profili social con pose da ‘duri’ e atteggiamenti tesi in modo evidente ad emulare i rapper più in voga in questo periodo”, prosegue la nota. Ovviamente non è chiaro se la donna si sia fatta fotografare il lato B da qualcuno dei suoi figli anche in altre circostanze, ma sicuramente in questo caso la foto (vedi immagine in evidenza) lo certifica. Dando una veloce occhiata ai suoi profili social, però, gli scatti al limite non mancano. In alto la FOTOGALLERY con alcune immagini che lo evidenziano.

De Laurentiis positivo, il Codacons chiede l’apertura di un’indagine: l’accusa