Parma: poca continuità

Il rendimento del Parma, in questa prima fase della stagione, è stato molto altalenante. Donadoni non sembra essere a rischio esonero, anzi rinnoverà il suo contratto, tuttavia la società non si è impegnata più di tanto sul mercato. La coppia d’attacco formata da Giovinco e Floccari non è stata rimpiazzata adeguatamente: Pabon e Belfodil sono due buoni giocatori, ma ancora troppo inesperti e non in grado di garantire una certa sicurezza per quanto riguarda il reparto offensivo. Amauri, dal canto suo, è da anni ormai che non si esprime più ai livelli di quando giocava al Chievo, al Palermo, piuttosto che al primo anno alla Juve. La sensazione è che nel mercato di Gennaio la dirigenza dovrà intervenire rinforzando questa rosa.