I 5 motivi che hanno portato alla stagione fallimentare del Napoli

CalcioWeb

Le scelte di Benitez e gli errori sul mercato alla base del fallimento Napoli

La stagione del Napoli è da considerare fallimentare. A inizio stagione l’obiettivo era importante, si poteva lottare per il primo posto e le prime partite l’hanno confermato. Poi un calo inaspettato e clamoroso che sta mettendo in dubbio anche la qualificazione in Europa League. Ecco i 5 motivi che hanno portato alla stagione fallimentare del Napoli:

  • BENITEZ

L’allenatore ex Liverpool non si è dimostrato all’altezza. La squadra non ha il gioco che tutti si aspettavano, i calciatori sono di primissimo livello soprattutto in attacco, Benitez non è stato in grado di farli rendere al meglio.

  • SCELTE SBAGLIATE SUL MERCATO

Il presidente De Laurentiis ha la colpe di essere intervenuto poco e male sul mercato. La cessione di Behrami è poco comprensibile per quello che stava dimostrando di essere forse il miglior centrocampista in rosa. A gennaio poteva essere fatto qualcosa in più, quando la squadra poteva ancora lottare per obiettivi importanti.

  • IL MODULO

Il modulo attuato da Benitez non convince, la squadra soffre troppo in difesa e a centrocampo i soli due centrali fanno fatica. Il reparto avanzato è fortissimo, ma inserire ben quattro calciatori offensivi sbilancia la squadra. Se poi si sbagliano anche calciatori schierati…

  • LA POSIZIONE DI HAMSIK

Il calciatore slovacco ha dimostrato di essere fortissimo negli inserimenti, la posizione nei tre dietro l’attaccante non lo fa rendere al meglio. L’Ideale sarebbe schierarlo nel trio di centrocampo, in un 4-3-3. In quel caso potrebbe dettare anche i tempi alla squadra, ha la qualità per farlo.

  • TROPPI CALCIATORI CON LA TESTA AL MERCATO

Nonostante i tanti gol realizzati Higuain sembra stufo dell’avventura al Napoli e forse da alcune partite ha la testa altrove. Stesso discorso anche per Cellejon e Mertens che non sentono più la fiducia.

Condividi