A tutto Bernardeschi: “Vi svelo la differenza tra la Juve e le altre squadre e il desiderio per il 2018”

Federico Bernardeschi si sta integrando al meglio nella Juventus. Allegri lo sta inserendo in maniera graduale. L’esterno di Carrara ha rilasciato un’intervista ai microfoni di ‘Sky Sport’ per parlare dei suoi primi mesi nel club bianconero con la squadra reduce dalla vittoria con la Roma: “E’ stata una vittoria importante, un segnale che abbiamo voluto dare. Chiuso nel migliore dei modi un ciclo di partite fondamentali per noi. Il fatto di aver giocato bene negli scontri diretti fa capire come la strada seguita dalla squadra negli ultimi anni sia quella giusta, non a caso sono stati vinti sei Scudetti. Riempie d’orgoglio vedere che continuano ad arrivare i risultati dopo un intenso lavoro“.

Bernardeschi ha svelato poi la differenza tra la Juventus e le altre squadre: “Vista dall’esterno mi colpiva la mentalità con la quale affrontavano le partite, dall’interno ti accorgi di cosa c’è dietro: lavoro costante, sacrificio, voglia di vincere e di arrivare. Credo che sia la differenza tra la Juventus e le altre squadre“.

LaPresse/Tano Pecoraro

Nonostante non trovando molto spazio, l’ex viola ha la fiducia di Allegri: “Sono sereno, mi trovo bene coi compagni. Il mister mi dice di stare tranquillo, lavorare e migliorare. Per questo motivo sono molto tranquillo. Consigli da parte di Buffon? E’ inevitabile parlare con lui della nostra città Carrara. Gigi è un esempio da seguire in tutto e per tutto, anche quando non parla. Anche lui mi dà fiducia e mi dice di stare molto tranquillo“.

Infine Bernardeschi ha svelato il desiderio per il 2018: “Mi porto dietro tutta la stagione scorsa con la maglia della Fiorentina che mi ha permesso di arrivare alla Juventus. La cosa più bella è stato arrivare qui in estate e trovare tanti tifosi ad accogliermi. Nel 2018 voglio vincere ed alzare più trofei possibili“.