Paura per Manuel Pellegrini, l’allenatore e sua moglie aggrediti da un gruppo armato

Grande paura per il tecnico Manuel Pellegrini, aggredito da criminali armati in Cile mentre si stava recando in un ristorante di Santiago insieme a sua moglie ed alcuni amici. Il tecnico ha approfittato del breve soggiorno nella capitale cilena per una cena con il tecnico dell’Universidad Catolica, Ignacio Prieto, e le rispettive mogli in un ristorante nella zona di Vitacura.

Scendendo dalla macchina, secondo quanto riferito dai media locali, le due coppie sono state prese di mira da una banda di malviventi armati che, dopo una serie di minacce, si è fatta consegnare il portafoglio dalla moglie di Pellegrini. La polizia, che stava pattugliando la zona, ha sentito le grida ed è intervenuta sul posto. Stando a quanto riferito dalle autorità locali, i criminali hanno “sparato diversi colpi” ma “non ci sono stati feriti“. Un portavoce del West Ham ha confermato che l’allenatore cileno e sua moglie “sono entrambi illesi“.

Gli aggressori sono fuggiti a bordo di una Porsche, seminando chiodi sulla strada al loro passaggio per rendere più difficile l’inseguimento della polizia. Due ore più tardi, le forze dell’ordine hanno rinvenuto il veicolo usato per la rapina con parte della refurtiva. In un tweet, Pellegrini ha ringraziato la polizia cilena per la “reazione veloce e coraggiosa” e ha auspicato che siano concessi “più poteri alla polizia per risolvere il problema del crimine il più presto possibile“. (ADNKRONOS)