Pneumatici auto, come mai il freddo li sgonfia?

Secondo la legislazione attualmente in vigore circa l'utilizzo degli pneumatici invernali, il 15 novembre è il giorno in cui scatta l'obbligo di avere gomme da neve, anche definite gomme termiche, oppure catene a bordo

Pneumatici auto

Chi viene colto sprovvisto delle une o delle altre, incorre in una sanzione amministrativa che può andare dai 41€ fino ai 335€. Sebbene il cambio di gomme può rappresentare per molti una delle molte scadenze a cui prestare attenzione, in realtà gli pneumatici invernali sono fondamentali durante la stagione più fredda dell’anno per la nostra sicurezza alla guida. Durante la stagione invernale, sono molte le vetture coinvolte in incidenti proprio per la mancanza di gomme ideali alle condizioni meteorologiche.

Come ci confermano gli esperti di Oponeo.it, uno dei negozi leader di mercato nella vendita di pneumatici online (il catalogo online si può trovare a questo indirizzo https://www.oponeo.it/pneumatici/auto), nel periodo dell’anno dopo l’entrata in vigore dell’obbligo di pneumatici invernali o catene a bordo sono, sempre più gli automobilisti che acquistano in ritardo tutto il necessario per mettersi a norma. Questo fattore, porta sempre ad un aumento degli incidenti con l’arrivo delle prime gelate o fiocchi di neve sulle autostrade. Gli pneumatici invernali hanno delle caratteristiche che li distinguono da quelli estivi; queste caratteristiche sono necessarie affinché le gomme siano adatte a camminare su strada in condizioni meteorologiche particolarmente ostiche, come pioggia, neve o addirittura ghiaccio. In particolare, si definiscono gomme invernali quelle adatte a sopportare temperature al di sotto dei 7°C.

Il problema più importante che ci si pone quando ci si trova davanti uno pneumatico è quello della pressione. Questa va tenuta sempre sotto controllo, perché è importantissima per la nostra sicurezza. In realtà, è bene tenerla sotto controllo specialmente durante la stagione invernale. Il motivo di ciò è perché il freddo rende l’aria maggiormente più densa, quindi occupa un minor volume all’interno dello pneumatico e quindi determina l’abbassamento della pressione. Durante l’inverno sono molto frequenti delle oscillazioni di temperatura, e per questo motivo, sono anche molto frequenti delle oscillazioni riguardo la pressione delle gomme. Cosa succederebbe nel caso di pressione bassa negli pneumatici? Innanzitutto bisogna specificare che è una situazione molto pericolosa che non dovrebbe mai verificarsi. Guidare con la pressione bassa comporta una serie di inevitabili problemi: sicuramente il primo a risentirne è lo spazio di frenata, che si riduce di molto. Inoltre, le gomme sono più soggette ad usurarsi e con queste anche il consumo di carburante è destinato a salire. Per tutti questi motivi, è assolutamente necessario tenere sempre sotto controllo la pressione degli pneumatici per una corretta aderenza al manto stradale.

Come riconoscere uno pneumatico invernale rispetto ad uno estivo? Innanzitutto, le convenzioni e la simbologia ci vengono in aiuto. Le gomme invernali, secondo la convenzione europea, si distinguono dalla dicitura M+S (dall’inglese mud and snow, fango e neve). Le gomme tecnologicamente più avanzate presentano ulteriori simboli: in particolare, il fiocco di neve all’interno di una montagna a tre cime, anche chiamate Three Peak Mountain Snow Flake o 3PMSF, sono riferite a gomme che presentano un’ottima aderenza all’asfalto e un miglioramento di frenata di almeno il 7% in più rispetto alle altre gomme invernali. In più, gli pneumatici con tre cristalli di neve indicano che le gomme hanno ottimamente superato i test specifici che garantiscono la standardizzazione a particolari standard di costruzione. In particolare, le caratteristiche che distinguono uno pneumatico invernale stanno nella mescola, in quanto la gomma è più morbida essendo ricca di salice, un componente che rende lo pneumatico adatto all’aderenza su strada a basse temperature. Inoltre, il battistrada è ricco di lamelle a zig-zag e caratterizzato da specifici disegni. I tasselli sono più pronunciati in quanto capaci di trattenere la neve ed inoltre di drenare l’acqua, caratteristica che li rende particolarmente adatti a condizioni di forti piogge. Il cambio delle gomme può essere effettuato da un gommista che eseguirà il lavoro e da cui potrete anche comprare delle gomme nuove. Se si vuole, però, si può acquistare le gomme anche online. In particolare, il sito Oponeo.it è uno dei migliori attualmente presente sul web che si occupa a 360°C del mondo degli pneumatici ed è venditore leader del settore. I prezzi sono molto competitivi rispetto al mercato attuale e il sito è affidabile al 100%. La consegna è gratuita anche se si compra un solo pneumatico. Per il montaggio, si avrà la possibilità di rivolgersi ad uno dei 1574 centri presenti in tutta Italia ed in tutte le regioni.

Inoltre, il sito è assolutamente consigliato anche per l’assistenza che offre, sia in merito di consigli per l’acquisto, sia in merito di informazioni e guida su come mantenere gli pneumatici nelle migliori condizioni.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
  22:13 08.11.18
Condividi
article
10263963
CalcioWeb
Pneumatici auto, come mai il freddo li sgonfia?
Chi viene colto sprovvisto delle une o delle altre, incorre in una sanzione amministrativa che può andare dai 41€ fino ai 335€. Sebbene il cambio di gomme può rappresentare per molti una delle molte scadenze a cui prestare attenzione, in realtà gli pneumatici invernali sono fondamentali durante la stagione più fredda dell’anno per la nostra
https://www.calcioweb.eu/2018/11/pneumatici-auto-freddo-sgonfia/10263963/
2018-11-08 22:13:36
https://www.calcioweb.eu/wp-content/uploads/2018/11/foto.jpg
News
Torna alla Home