Cessione Sampdoria, Ferrero pungente: “Se uno vuole una squadra, la compra e se ne va. Cerchiamo di chiudere”

Cessione Sampdoria, il presidente blucerchiato Massimo Ferrero ha detto la sua sulla trattativa a 'La Domenica Ventura' su Rai 2

CalcioWeb

Cessione Sampdoria, esce allo scoperto il presidente blucerchiato Massimo Ferrero. Queste le sue parole a ‘La Domenica Ventura’ su Rai 2.

“All’alba dei miei 150 anni, in cui ho venduto e comprato molte cose, penso che se uno vuole una squadra, fa un prezzo, la compra e se ne va. Come ha fatto Commisso con la Fiorentina, ha dato i soldi e ‘arrivederci e grazie’. Se ho chiesto 100 milioni? Io non ho chiesto niente, il mondo che se ne intende dà un valore alla Sampdoria. Se me lo permetti, io sono arrivato qua e c’era la Primavera che non aveva una casa, giocava a 80 chilometri, non c’era uno stadio, non c’era il progetto Next Generation, che me lo sono inventato io, e ho fatto i Samp Camp. Ho chiesto 100 milioni cash? E che faccio, le cambiali? Sarei felice, io capisco i tifosi. Vialli è come Totti per la Roma, è un mito, e io sarei felice se venisse alla Sampdoria. Però cerchiamo di dare un senso a questa cosa: chiudiamola“.

Condividi