Lazio, Inzaghi: “La partita di giovedì ci penalizza, mi aspettavo di giocare il lunedì”

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di domani contro l'Udinese

“Domani affronteremo una squadra organizzata e fisica che, però, vanta anche tanta qualità. I friulani hanno tante soluzioni soprattutto nel reparto offensivo, oltre a mezzali che vantano grande tecnica: sono calciatori che sanno mettere in difficoltà”. Sono le parole in conferenza stampa del tecnico della Lazio Simone Inzaghi alla vigilia del match con l’Udinese. “Dobbiamo restare umili ed organizzati perché ogni incontro nasconde delle insidie. La partita di giovedì è stata dispendiosa, ma qualcuno ha potuto riposare, prenderò le scelte migliori in vista del match di domani”.

Immobile e il record di gol? I record sono nati per essere battuti, ma a me interessa la prestazione della squadra. Offrendo prove di valore, le vittorie arrivano di conseguenza. Milinkovic si sta sacrificando e ci sta dando una grande mano. L’intera squadra è più organizzata rispetto a due anni fa ed i nostri attaccanti ci stanno dando una grande mano: devono essere i primi ad alzare le pressioni. Sappiamo che il momento è positivo, ma dobbiamo restare con i piedi ben saldi a terra. Abbiamo margini di miglioramento, ma le insidie sono sempre dietro l’angolo. L’Udinese è una squadra scomoda da affrontare perché vanta fisicità e qualità”.

Formazione? Ho molta fiducia, sono rimasto qui con grande voglia. So di avere una squadra molto concentrata sul lavoro, siamo terzi in classifica e dobbiamo provare a mantenere questa posizione. Domani Marusic, Lukaku, Berisha e probabilmente Patric non ci saranno. Mi aspettavo di giocare con la Roma di lunedì perché non c’erano turni infrasettimanali. Un turno di riposo sarebbe stato utile: le squadre che giocano di giovedì, in questo modo, vengono penalizzate”.