La Juventus espugna l’Olimpico e si laurea campione d’inverno: Demiral e Ronaldo affondano la Roma

Roma-Juventus, la sintesi del match: Demiral e Ronaldo regalano ai bianconeri il titolo di campioni d'inverno in Serie A ai danni dell'Inter

E’ terminata 1-2 la gara dello stadio Olimpico. La Juventus supera la Roma grazie alla marcature di Demiral e Ronaldo, conquistando il titolo di campione d’inverno ai danni dell’Inter. Per i bianconeri è una vittoria chiave all’interno della lotta Scudetto: con questi tre punti, oltre a scavalcare i neroazzurri, la compagine di Sarri tiene a distanza la Lazio e spegne le speranze di rimonta proprio dei giallorossi.

Primo Tempo – La gara è indirizzata subito sin dai primi minuti. Demiral al 3′ porta in vantaggio i bianconeri spingendo in rete un cross su punizione di Dybala. La Roma accusa il colpo e non riesce nemmeno a rialzare la china: Dybala ne approfitta, sfrutta una clamorosa dormita di Veretout e si procura un calcio di rigore. Ci pensa Cristiano Ronaldo a realizzare il penalty, firmando il raddoppio e salendo a quota 14 gol stagionali. Per la Vecchia Signora è la gioia che anticipa una delusione, Demiral infatti accusa una distorsione ed è costretto al cambio. è cost La formazione di mister Fonseca non sembra essere proprio esserci mentalmente ed uno tra i pochi a salvarsi, Nicolò Zaniolo, lascia in lacrime il terreno di gioco per infortunio.

Secondo tempo – La partita cambia nella ripresa, con la formazione giallorossa che scende in campo con un altro piglio. Arrivare in area è complicatissimo, ma ci pensa Alex Sandro con un colpo di mano a riaprire il match: rigore e al 68′ Perotti rimette in carreggiata i padroni di casa. Sarri rileva dal campo Dybala per dare spazio e Higuain. Sembra la mossa giusta perché l’argentino va in rete, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. La Roma ci prova nei minuti finali, ma l’assedio è sterile e non produce effetti. La Juventus può festeggiare i tre punti e si aggiudica il titolo di campione d’inverno, scavalcando l’Inter nell’ultimo match a disposizione prima del giro di boa.