Milan, frecciata di Boban ad Elliott. Parole preoccupanti: “La proprietà dev’essere chiara, intervenga!”

Dirigenza spaccata in due e situazione poco chiara al Milan: Boban alza la voce verso la proprietà, parole non rassicuranti

Poca trasparenza e dirigenza spaccata in due. In casa Milan la situazione non è molto chiara, ma non c’è da stupirsi. L’intervista di Boban alla Gazzetta dello Sport apre alcune falle relative ai rapporti interni tra i ‘piani alti’.

Rangnick? Il fatto che parliamo di queste cose non fa bene a nessuno, soprattutto alla vigilia di una partita importante, come sono tutte quelle che stiamo giocando adesso. La cosa peggiore è che questo evento destabilizzante avviene in un momento durante il quale la squadra sta crescendo e si vede un grande lavoro di Pioli, in un momento dove si percepisce che si sta formando un percorso nettamente migliore. Non avvisarci è stato irrispettoso e inelegante. Non è da Milan. Almeno quello che ci ricordavamo fosse il Milan. Per come la vedo io, l’unità significa condivisione, l’unità è rispetto. Alla fine, la base di tutto è avere questo approccio, è l’unica via per poter lavorare e sentirsi bene. Con Gazidis abbiamo già parlato. Per il bene del Milan, è certamente necessario che il meeting con la proprietà avvenga al più presto”.

Il budget per il futuro? La proprietà deve essere chiara sia nel budget che negli obiettivi. In sintesi: noi rispettosi delle esigenze di equilibrio economico finanziario per garantire una sana e corretta gestione della società, la proprietà rispettosa dei risultati sportivi affidati a chi rappresenta la storia e i valori di un grande club”.

Juventus-Inter, regna l’incertezza: si pensa nuovamente al rinvio? Le ultime

Sepp Maier, il portiere diventato pagliaccio di un circo. Dal tragico incidente alla caccia all’anatra

A Monza sono pronti: “L’obiettivo è giocare a San Siro nel 2021, ora tutti vogliono venire da noi”

Van Basten: “Il sistema italiano ci rubò uno scudetto, a Verona Lo Bello fece di tutto per farci perdere”

Colonnese: “Rigore Ronaldo-Iuliano? Adesso fa più male. 5 maggio? Tutti hanno pensato al gemellaggio”

Ribaltone Juventus: “Sarri esonerato in caso di sconfitta contro l’Inter”