Il Bayern Monaco è tornato ad allenarsi, ma a condizioni… ‘estreme’

Il Bayern Monaco è il primo grande club europeo ad essere tornato in campo per gli allenamenti: ma a condizioni... 'estreme'

Tornare in campo, ma a gruppi di non più di 5 persone, con un certo distanziamento, senza contrasti e con doccia a casa. Chiamiamoli allenamenti ai tempi del Coronavirus. Potrebbe svolgersi così, almeno all’inizio, una qualsiasi seduta di una squadra di calcio al rientro dopo l’emergenza sanitaria.

Il Bayern Monaco è il primo grande club europeo a tornare in campo. Lo ha fatto oggi, dopo l’annuncio sul sito ufficiale. “La prima squadra – si leggeva ieri – tornerà ad allenarsi in piccoli gruppi da lunedì 6 aprile. Ciò avverrà in coordinamento con la politica del governo e le autorità competenti. Va da sé che tutte le norme igieniche saranno rigorosamente rispettate. Il DFL aveva precedentemente raccomandato una pausa nell’allenamento fino a domenica 5 aprile”.

Detto, fatto. I calciatori si sono ritrovati nella mattinata di oggi. Come sopracitato, in campo in piccoli gruppi, tenendo una distanza di un metro e mezzo. Niente stratte di mano e abbracci, lavoro individuale (anche col pallone) e senza contrasti. Spogliatoi separati, con un massimo di 2 persone a stanza, e docce a casa.