“Gattuso uomo del popolo, Sarri non è un traditore. Milik ideale per Cristiano Ronaldo”: parla Borriello

Marco Borriello, ex attaccante della Juventus, ha parlato della finale di Coppa Italia e dei temi ad essa legati: da Gattuso a Milik, passando per Sarri

Marco Borriello ha già vissuto una finale di Coppa Italia contro il Napoli. Anche nel 2012 la Juventus sfidò i partenopei, perdendo. Questi i ricordi dell’ex attaccante a ‘Tuttosport’: “In quella partita ero partito titolare in coppia con Del Piero. Ma più che una immagine, mi resta la sensazione che avremmo potuto fare di più, non capisco ancora perché non sono riuscito a vincere quella Coppa Italia con la Juventus. Per fortuna, siccome avevamo appena conquistato uno scudetto storico, lì per lì non pesò troppo la sconfitta”.

Si parla poi dei protagonisti attuali, da Gattuso a Cristiano Ronaldo: “Sono cambiate un po’ di cose rispetto al 2012. Sicuramente, all’epoca, non mi sarei mai immaginato un CR7 lontano dal Real Madrid. Gattuso, invece, non mi sorprende: prima che un grandissimo professionista, è una persona straordinaria. Rino è al posto giusto: lui è un uomo del popolo e Napoli è una città popolare. Sarri? Io sono l’ultimo che può parlare visto il numero di squadre che ho cambiato. La gente spesso parla di tradimenti, invece è solo ambizione. Il ciclo di Sarri al Napoli si era chiuso. E siamo onesti: chi rifiuterebbe la chiamata della Juventus?”.

Infine un pensiero su Milik, nome accostato con insistenza alla Juventus: “Milik è un nove completo e, non avesse subito quei brutti infortuni, sarebbe uno dei più forti con Higuain e Dzeko. Arek non è solo un uomo da area di rigore, è uno dei centravanti che segna maggiormente anche con tiri da fuori. Per CR7 potrebbe essere un po’ quello che è stato Benzema ai tempi del Real Madrid. Però… fidatevi di me, questi discorsi di mercato in campo non esistono. Adesso Milik pensa solo al Napoli”.

Fabio Cannavaro: “Gattuso merita di godersi un trofeo, non mi spiego perché il Milan non l’abbia confermato”

Napoli, tensione prima della finale: “Gattuso caccia un calciatore dall’allenamento” [NOME e DETTAGLI]