Stadio chiuso? E allora si esulta dai balconi! Incredibile rimonta Juve Stabia e i tifosi impazziscono [FOTO]

Pazza rimonta della Juve Stabia nella sfida di ieri contro il Chievo. Peccato che non ci fossero tifosi... anzi no, sono sui balconi...

E’ una storia risaputa. Al Romeo Menti di Castellamare i tifosi sono di… casa. In tutti i sensi. Tribune basse, case dietro, balconi alti ed il gioco è fatto. Già avviene di norma, figuriamoci adesso che gli stadi sono chiusi per l’emergenza Coronavirus. I pochi fortunati si arrangiano: tre affacciati alla finestra, quattro ai balconi. Meglio di niente, si può dire. Anzi, la vista è anche ottima.

E così, è (chissà) anche grazie al loro “incitamento” che la Juve Stabia ieri è riuscita nella pazza impresa di rimontare il Chievo. E’ 0-2 al 73′, ma – poi – avviene l’impensabile. Tre minuti dopo, Forte accorcia su rigore e, nel finale (82′ e 85′), Troest e Mallamo la ribaltano per un clamoroso 3-2 finale che regala punti preziosissimi alle Vespe in ottica salvezza. E’, a gioire più di tutti, oltre ai calciatori, sono loro: i tifosi “dietro casa”. Sembra un modo di dire, ma è la realtà. Guardare foto in evidenza.

A far da contraltare a tutto ciò, qualche episodio accaduto all’esterno dello stadio. Episodio da cui, con una nota, il club campano si dissocia: “La S.S. Juve Stabia stigmatizza fermamente quanto accaduto ieri all’esterno dello stadio Menti durante la partita tra Juve Stabia e Chievo. Il lancio di petardi che ha provocato la rottura di alcuni sediolini dell’impianto è stato un gesto vile e pericoloso dal quale, ovviamente, la società prende le distanze nella maniera più assoluta riservandosi anche di presentare al più presto una denuncia contro ignoti per il danno provocato allo stadio e per il danno di immagine recato alla S.S. Juve Stabia ed a tutta la città di Castellammare”.