Milan-Rangnick, la verità sull’indennizzo per liberare il tedesco: non c’è preoccupazione in casa rossonera

Milan-Rangnick, gli ultimi aggiornamenti sul futuro allenatore rossonero. L'ultimo piccolo ostacolo è rappresentato dalla buonuscita

Momento veramente magico per il Milan che è reduce da una serie di risultati positivi. I rossoneri hanno intenzione di chiudere al meglio la stagione, ma soprattutto stanno preparando il futuro. Il lavoro svolto dal tecnico Stefano Pioli è stato veramente eccezionale, ha compattato il gruppo e la squadra sta esprimendo un buon calcio. Ma non basta per meritarsi la conferma. La decisione sul prossimo allenatore è stata già presa.

E’ circolata la voce secondo cui il Milan per liberare Ralf Rangnick dovrebbe versare nelle casse del gruppo Red Bull 8 milioni di euro. Il dialogo tra le parti sta proseguendo senza particolari problemi e non dovrebbero esserci difficoltà per la separazione. Nonostante il contratto per altre tre stagioni, è stato deciso di permettere al manager di iniziare questa nuova avventura, si tratta infatti dell’occasione della vita. Va comunque definita una cifra per la buonuscita, l’ultimo (piccolo) ostacolo prima del matrimonio tra Rangnick e il Milan.

Poi si procederà con il progetto per programmare il futuro. Si parla di un budget importante sul mercato, con l’arrivo di fedelissimi o calciatori che l’allenatore conosce molto bene.

Calciomercato, le notizie di oggi: interesse dell’emiro per la squadra italiana, novità Osimhen, vertice Juve