Napoli-Roma, gli allenatori. Gattuso parla di mentalità e Insigne, Fonseca contento dell’atteggiamento

Il Napoli ha battuto 2-1 la Roma nel posticipo della trentesima giornata di Serie A. Le dichiarazioni post-partita dei due allenatori: Fonseca e Gattuso

Vittoria importante per il Napoli nel posticipo della trentesima giornata di Serie A contro la Roma. Le reti di Callejon e Insigne danno i tre punti ai partenopei. Non basta il gol di Mkhitaryan ai giallorossi, alla terza sconfitta consecutiva e raggiunti al quinto posto proprio dagli azzurri. Gennaro Gattuso ha commentato il successo del suo Napoli ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Non c’è nessun segreto, alleno giocatori forti e bisogna ricordarglielo. Dopo la finale di Coppa Italia gli dissi che bisognava pedalare e avere una mentalità vincente. Lorenzo (Insigne, ndr) deve lavorare, deve provare a saltare l’uomo. Ha tecnica, se le gambe lo aiutano può fare sempre la differenza. Vuole giocare sempre, mi guarda storto se lo sostituisco, ma è molto intelligente, quando ci alleniamo capisce tutto al volo. Questa squadra deve migliorare di mentalità, in questi anni ha sempre peccato un po’. Il livello mentale è mancato quando c’è da fare il salto del qualità. Non devono pensare che sono già arrivati. Dobbiamo lavorare bene tutti quanti, se fai tirare poco gli avversari vuol dire che stai facendo bene. Adesso penso alle altre partite che abbiamo, non penso al Barcellona. Ora dobbiamo crescere partita dopo partita. Non possiamo pensare di regalare partite, se entri con la mentalità giusta forse possiamo arrivarci bene”.

Anche Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha commentato il risultato e la prestazione ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Dopo Udine ero molto arrabbiato. Oggi non sono contento della sconfitta, ma lo sono dell’atteggiamento della squadra. Continuando così torneremo a vincere, ho visto molte cose positive in questa partita. La partita è stata decisa da episodi. Zaniolo non aveva più di 30 minuti, piano piano tornerà a essere importante. È entrato in un momento difficile, ma ha provato ad aiutare la squadra. Presto sarà pronto ad aiutare la squadra. Per la prima volta abbiamo giocato a tre dietro, ma abbiamo giocato bene, soprattutto in difesa. È importante avere sicurezza e credo che in futuro giocheremo ancora così. Non credo che oggi abbiamo concesso molto al Napoli, non hanno creato molte occasioni da gol. Loro hanno attaccato di più, ma glielo abbiamo lasciato fare per provare a ripartire. In questo momento è importante non cambiare molto. Se la squadra ha fatto bene non bisogna cambiare in vista della prossima partita”.

Insigne fa il Del Piero, disegna una magia e il Napoli vince: per la Roma è crisi nera [FOTO]

Napoli-Roma 2-1, le pagelle di CalcioWeb: Insigne fenomenale, Callejon come Lucio Fontana [FOTO]

Infortunio Smalling, il difensore della Roma costretto al cambio