Shock Juve Stabia-Entella, maxi-rissa: calciatore in ospedale, tutti i dettagli

Clamoroso episodio nella partita di campionato tra Juve Stabia e Entella, dopo una lite il calciatore Coppolaro è stato trasportato in ospedale

Episodio shock nel campionato di Serie B. Tensione altissima nel match tra Juve Stabia e Entella, per la cronaca la partita  si è conclusa sul risultato di 1-1. In seguito ad una lite molto accesa con un dirigente del club campano, il calciatore Mauro Coppolaro è stato trasportato in ospedale per alcuni accertamenti, per fortuna non sono stati evidenziati gravi problemi. Il fatto rischia di avere pesanti ripercussioni, alla scena hanno assistito anche un delegato della Lega B e le forze dell’ordine, portati in caserma tre membri della Juve Stabia, adesso si trovano in stato di fermo. Come riporta TMW nella lite sarebbero rimasti coinvolti il collaboratore tecnico delle Vespe Pasquale D’Inverno, l’attaccante Luigi Canotto e una terza persona legata al club campano. L’Entella è pronto a sporgere denuncia.

Il comunicato della Juve Stabia

“In merito a quanto avvenuto in occasione della gara Juve Stabia-Entella negli istanti successivi al momento dell’espulsione dei calciatori Canotto e Coppolaro, la S.S. Juve Stabia tiene a precisare che il calciatore Luigi Canotto – a differenza di quanto apparso su alcune testate on line – non è assolutamente stato trasportato in caserma e sottoposto a stato di fermo. Canotto è rientrato negli spogliatoi ed al termine del match ha anche avuto un sereno confronto con il direttore di gara. Allo stesso modo la S.S. Juve Stabia smentisce in modo categorico che un suo dirigente sia stato sottoposto a stato di fermo o identificato dalle forze dell’ordine. Spiace dover leggere fantasiose ricostruzioni che la società si vede costretta a smentire con forza”.

Risultati Serie B 33ª giornata: il Crotone supera il Cittadella e vola, il Livorno in Serie C [CLASSIFICA]