Juventus-Lione, Sarri perde le staffe nel post-partita: “fossi nei dirigenti interverrei…”

Juventus-Lione, il tecnico Sarri si è presentato visibilmente nervoso ai microfoni di Sky Sport dopo la partita di Champions League

La Juventus ha salutato la Champions League in anticipo, c’è delusione per il club bianconero che non è riuscito ad eliminare il Lione. Il percorso in Europa non è stato all’altezza, dovranno essere fatte delle valutazioni a 360°. Ai microfoni di Sky Sport si è presentato Maurizio Sarri, molto nervoso soprattutto per le domande sul futuro.

“Le mie parole ieri erano poco interpretabili, non penso che dirigenti di altissimo livello decidano in base a una partita e credo sappiano fare valutazioni molto più ampie. Non lo so, domande di questo genere mi sembrano offensive nei confronti dei dirigenti. Fossi in loro interverrei… Io non mi aspetto nulla, ho un contratto e rispetterò il contratto”.

“Mi aspettavo meno, abbiamo fatto una grande partita. Siamo andati sotto per un rigore che poteva mandarci fuori di testa, sul 2-1 abbiamo avuto tre palle gol. In questi giorni la squadra ha dimostrato di essersi rigenerata. Se non fossi devastato moralmente per la mancata qualificazione, sarei felice della partita. Se dobbiamo dare delle responsabilità, siamo usciti per il primo tempo di Lione. Questa manifestazione non fa prigionieri, se ci fosse una classifica normale saremmo primi o secondi dopo sei vittorie, un pari e un ko in questa Champions”. 

“Mi sono vergognato per Higuain”, “le strade con Sarri si possono dividere”: alta tensione in casa Juve

Juve, che confusione: Bonucci “la spara”, Pjanic lo “smaschera”

Un arbitro inadeguato condanna la Juventus: non basta la vittoria contro il Lione, bianconeri eliminati [FOTO]

Juventus-Lione 2-1, le pagelle di CalcioWeb: Ronaldo come Copperfield, Bernardeschi smemorato di Collegno [FOTO]