Barcellona, sempre più caos: Bartomeu accusato di corruzione. E si attende il comunicato di Messi…

Sempre più caos in casa Barcellona, con il presidente Bartomeu accusato di corruzione e la vicenda Messi che dovrebbe sbloccarsi a breve

Sempre più caos in casa Barcellona, tra frizioni interne, accuse, malumori, incontri, confronti, addii, smentite e dietrofront. In questi giorni la vicenda Messi sta conoscendo risvolti sempre diversi e pieni di colpi di scena. L’ultimo riguarda un comunicato che lo stesso calciatore dovrebbe pubblicare a breve in risposta alla Liga e il cui contenuto andrà a definire – probabilmente per l’ultima volta – la sua decisione: andare via dal Barça o rimanere. In realtà la scelta è pressoché fatta: la Pulce non dovrebbe muoversi. Sono troppi gli ostacoli, soprattutto economici, riguardo ad un eventuale addio.

Nel frattempo, a complicare le cose, il caso Barçagate. Bartomeu e la sua giunta sono accusati di corruzione in seguito alle indagini dei Mossos, corpo di polizia regionale catalano. I rapporti parlano di gravi irregolarità finanziarie, come sovrapprezzi del 600% aggirando l’organo di controllo o simulando dei licenziamenti per evitare i costi di indennizzo e altri impegni con la previdenza sociale. Del caso Barçagate si parla ormai da diversi mesi, da quando si è scoperto che la società aveva assunto qualcuno per screditare tutti gli avversari o critici del presidente Bartomeu o della sua gestione. A questo era seguita la lettera di dimissioni in blocco da parte di 6 membri del Consiglio d’Amministrazione.