L’ex Roma Cicinho: “Heinze è matto, non voleva più Totti come capitano!”

Cicinho svela un clamoroso retroscena ai tempi della Roma e che riguarda Heinze e l'ex capitano Francesco Totti, le frasi a sorpresa

Nessuno può mettere in discussione le qualità dentro e fuori dal campo di Francesco Totti, il Pupone è stato un leader, un capitano vero della Roma. L’ex Cicinho ha raccontato un aneddoto che ha del clamoroso che riguarda Gabriel Heinze intervistato ai microfoni di ArenaSBT: “Lui è matto. A Roma, dopo un mese, diceva che Totti non doveva più essere capitano. E dopo che lo ha detto ha giocato solo due volte. A Roma non potevi parlare così di Totti. Se approda al Palmeiras, dopo poco tempo litigherà con Felipe Melo, ve lo assicuro. A Roma, come giocatore, non era ben visto né dagli italiani e né i brasiliani e qualche argentino, tipo Osvaldo, aveva qualche remora nei suoi confronti. Non so come allenatore come potrebbe essere”.